Tennis, annullato torneo di Djokovic in Montenegro

Il tennista serbo Novak Djokovic ha annunciato proprio oggi l’annullamento della tappa in Montenegro (27-28 giugno) del torneo regionale di tennis ‘Adria Tour’. Il motivo è semplice e consiste nel persistente divieto per i cittadini serbi di entrare in quel Paese per l’emergenza sanitaria.

Per Djokovic questo fattore pone grossi ostacoli all’organizzazione dell’evento per l’impossibilità di effettuare i lavori di preparazione da parte del personale di servizio. Per questo l’organizzazione ha deciso di abolire la tappa in Montenegro, ha affermato il campione serbo:

Non possiamo attendere ancora.

Questo ha aggiunto Djokovic, che ha al tempo stesso invitato a non politicizzare tale vicenda. Il persistere della chiusura della frontiera montenegrina ai serbi ha accentuato ulteriormente i già tesi rapporti tra Belgrado e Podgorica a causa dei contrasti sul trattamento riservato alla Chiesa ortodossa serba in Montenegro.

Embed from Getty Images

Tennis, annullato il torneo in Montenegro di Djokovic

Mentre in Serbia si registra una ripresa dei contagi da coronavirus, il Montenegro da tempo ha proclamato la fine dell’epidemia non essendosi registrati più casi di infezione. Il torneo, ideato da Djokovic a scopi benefici, ha preso il via oggi a Belgrado dove proseguirà domani.

La prossima tappa sarà Zara, in Croazia, il 20 e 21 giugno e, annullato l’appuntamento in Montenegro, Banja Luka, in Bosnia-Erzegovina il 3 e 4 luglio. Oltre a Novak Djokovic all’evento prendono parte Dominic Thiem, Alexander Zverev, Grigor Dimitrov, Viktor Troicki, Filip Krajinovic, Dusan Lajovic, Damir Dhuhur.

Intanto oggi Novak Djokovic è sceso in campo, a Belgrado e a porte aperte, nella prima giornata dell’Adria Tour. Nole ha battuto facilmente il connazionale Viktor Troiki, per 2-0 (4-1 4-1) in un match giocato su ritmi blandi. Era solo un’esibizione (durante il secondo parziale è stata data a un giovanissimo raccattapalle la chance di fare uno scambio con Djokovic), i set erano in formato Next Gen ma è stata comunque l’occasione di tornare ad assaporare il gusto della sfida.

All’evento hanno preso parte anche altri grandi nomi del circuito: ad aprire le danze è stato Grigor Dimitrov, che ha sconfitto Dusan Lajovic per 4-3(2) 3-4(5) 4-1, mentre Damir Dzumhur ha dovuto alzare bandiera bianca dopo un paio di game contro Dominic Thiem causa infortunio. Attualmente in campo anche Alexander Zverev, opposto a Filip Krajinovic.

Spadafora: “Stiamo lavorando per partite in chiaro su Mediaset”

Estrazioni del lotto

Estrazioni del Lotto di sabato 13 giugno 2020: i numeri vincenti