Kyrgios: “A letto con le fan una volta a settimana”

La mancanza di tennis a causa della crisi del coronavirus sta mettendo a dura prova alcuni giocatori, come ad esempio Nick Kyrgios. Se è vero che l’australiano era già molto portato per le polemiche, ora, con molto più tempo libero a disposizione, è sempre più a rischio.

Embed from Getty Images

Di recente, tanto per fare un esempio, ha fatto una diretta online con Andy Murray, in cui ha mostrato chiaramente di di essere sotto l’influenza dell’alcool, fortemente ubriaco. In effetti, è arrivato un momento in cui il britannico gli ha chiesto:

Quanti bicchieri di vino hai bevuto?

E lui, con una voce goffa, ha ammesso candidamente:

Quante partite mi hai permesso di vincere a Wimbledon quell’anno. Circa sei.

Non è finita, Nick ha fatto anche una rivelazione intima durante una trasmissione in diretta di un gioco di Fornite, rispondendo a un utente che gli ha domandato se fosse andato mai a letto una sua fan.

Kyrgios: “A letto con le fan ogni settimana”

E pure in questo Kyrgios non ha tradito le aspettative, rispondendo senza alcun tipo di freno inibitorio:

Sì… Seriamente, se non esco con nessuno, è qualcosa che accade con cadenza settimanale.

Ma non si è fermato qui. Ha avuto anche il tempo di spiegare un aneddoto in Laver Cup, quando si innamorò di una spettatrice nel mezzo della partita con Roger Federer, non nascondendolo minimamente durante la gara.

Stavo affrontando Fedz (Federer) e ho pensato “dannazione”. Volevo portarla a bere qualcosa.

Ricordiamo che Nick Kyrgios è attualmente single dopo la sua famosa relazione terminata con la tennista Anna Kalinskaya, che non sembra avere un buon ricordo del loro rapporto, almeno da quanto lasciato intendere nelle sue recenti dichiarazioni attraverso il suo account Instagram.

Tra noi è finita. Noi non siamo amici. Capisco che siete suoi amici, ma non parlerò di lui. Chiedo rispetto. Grazie.

Zola Vialli Coppa delle Coppe

Storie di Coppe dimenticate: dalla Mitropa alla Coppa delle Fiere

Nba, Ewing positivo al Covid-19: ricoverato