Wta alla Cina: “Verità su Peng o niente più tornei nel Paese”

Se non verrà chiarita la vicenda relativa a Peng Shuai la Wta potrebbe decidere di non organizzare più tornei in Cina. A dirlo il numero dell’organizzazione mondiale del tennis femminile Steve Simon.

Siamo assolutamente pronti a ritirarci dagli accordi presi con tutte le complicazioni che questo implica. Perché sicuramente questa è una cosa più importante degli affari. Le donne devono essere rispettate e non censurate.

Wta alla Cina: “Verità su Peng o niente più tornei nel Paese”

Peng ha accusato l’ex vicepremier Zhang Gaoli di averla costretta a una relazione sessuale e da inizio novembre non ha più dato notizie.

Nei giorni scorsi Peng avrebbe inviato una lettera alla Wta dove bollava come “false” le accuse di stupro e di non trovarsi in pericolo ma a casa a riposarsi. L’associazione professionistica del tennis femminile nutre forti dubbi sulla veridicità dello missiva.

Embed from Getty Images

Mino Raiola Milan

Milan, Raiola va a fare visita in sede: Romagnoli torna in gruppo

Manchester United, sempre più lontano il rinnovo di Pogba