Bayern Monaco, ufficiale l’acquisto di Leroy Sane dal City

La notizia era nell’aria da tempo, preannunciata dai vari media e dallo stesso Guardiola. Ora è anche ufficiale: Leroy Sane è un nuovo giocatore del Bayern Monaco. Lo ha annunciato lo stesso club campione di Germania sui suoi canali social e con un comunicato sul sito internet ufficiale.

Embed from Getty Images

Prelevato dal Manchester City, Sane ha firmato un contratto quinquennale. Queste le prime parole di Sane da giocatore del Bayern:

Arrivo in un grande club con grandi obiettivi. Sono pronto a questa nuova sfida e non vedo l’ora di cominciare. Voglio vincere tanto, la Champions League è la priorità.

Ufficiale, Leroy Sane al Bayern Monaco

Leroy Sane era sbarcato mercoledì sera in Baviera e nella giornata di giovedì ha completato le visite mediche di rito. Col Bayern c’era già l’intesa per un quinquennale, mentre il suo cartellino – visto il contratto in scadenza fra un anno – costerà circa 50 milioni di euro. Sane, che avrebbe già chiesto la maglia numero 10, ritroverà diversi compagni di nazionale fra cui Goretzka, con cui è cresciuto allo Schalke.

Del suo al Manchester City aveva parlato nei giorni scorsi direttamente Pep Guardiola, anticipandone la cessione ufficiale. “Alcuni giocatori vanno sostituiti”. Lo spagnolo prepara una mini-rivoluzione al Manchester City dopo una stagione che ha visto Aguero e soci piombare a oltre 20 punti dal Liverpool campione.

Fa parte del calcio, è una questione di età e circostanze – ha sottolineato il tecnico catalano citando l’addio di David Silva o le situazioni di Fernandinho e Aguero, non più giovanissimi e in scadenza nel 2021 – Succede anche altrove, inoltre ci sono calciatori importanti che decidono di andare via, come nel caso di Sancho o Sane.

Il tedesco ha rifiutato di rinnovare il suo contratto in scadenza, mettendo i Citizens nelle condizioni di doverlo cedere per forza pur di evitare di perderlo a zero.

Albo d'oro Euro Under21

L’albo d’oro degli Europei Under 21

Barcellona, caso Griezmann: la sorella a confronto con il club