Bigon: “Ibrahimovic al Bologna, capisco la suggestione…”

Il ds del Bologna Riccardo Bigon è intervenuto ai microfoni di Radio1 in vista della ripresa del campionato:

La stagione ricomincia con poco tempo per preparare la prossima, con poco stacco per il mercato. A Bologna il progetto tecnico è avanzato, non è un posto nuovo da ricostruire. Abbiamo una squadra giovane e talentuosa, con un allenatore Mihajlovic che sarà con noi anche l’anno prossimo.

Il dirigente del Bologna ha aggiunto:

Sarà una stagione atipica ma non vogliamo abdicare a fare qualcosa di più, poi per raggiungere gli obiettivi ci sono di mezzo anche le altre squadre, che sono forti. Quello che veramente vogliamo è poter fare una intera stagione con Mihajlovic in panchina.

Embed from Getty Images

Bologna, Bigon parla della possibilità Ibrahimovic

A proposito delle voci di mercato, Bigon non si è sbilanciato:

Ibrahimovic? La suggestione mediatica la comprendo, è un nome importantissimo e di alto livello. Quindi è normale che faccia rumore, ma non sarà una possibilità per il Bologna perché non c’è alcun contatto reciproco. C’è stata lo scorso gennaio, quando si sono sentiti Ibra e Sinisa, ma giustamente lui ha fatto le sue scelte. Da allora in poi la cosa non è stata più presa in considerazione.

Sulla possibilità di trattenere al Bologna talenti come Orsolini, Bigon ha concluso:

Nel calcio non si sa mai cosa può succedere, siamo talmente assestati che non abbiamo la necessità di svendere. Poi si sa che il mercato ha i suoi momenti e non si può mai dire cosa accadrà.

Intanto il Bologna Fc 1909 comunica che, in considerazione della lunga sosta imposta dall’emergenza sanitaria, i calciatori della prima squadra e lo staff tecnico hanno dato, come i dirigenti, la loro disponibilità alla riduzione dell’emolumento annuo, in misura di una mensilità. La società, si legge in una nota, esprime apprezzamento per il senso di responsabilità dimostrato anche in questo momento dai calciatori e dai tecnici.

Psg, Leonardo: “Il nostro futuro è con Neymar e Mbappé”

Caso Danjuma: arrestato per tentato omicidio, ma era un errore