Cavani-Roma? Possibile, ma solo con cambio di proprietà

L’offerta a Edinson Cavani c’è stata, però a farla non è stata la Roma attuale, ma i rappresentanti di un gruppo che vuole acquistare il club giallorosso e regalarsi anche il ‘Matador’ uruguayano. A rivelarlo ad ‘Ovacion’, inserto sportivo del giornale ‘El Pais’ (quello che assegna il Pallone d’Oro del Sudamerica) è stato Gaston Fernandez, intermediario dell’operazione legata al 33enne attaccante ex Napoli che a fine giugno si è svincolato dal Paris SG e attualmente si trova in famiglia, a Salto.

Sì, c’è questa offerta per Cavani. Mi hanno contattato per inviare una proposta formale a Walter Guglielmone, che è il fratello e l’agente del giocatore: se questo gruppo acquista la Roma, vogliono Edinson in squadra. Tutto dipenderà dal fatto se riusciranno a prendersi la Roma, perché non è facile acquistare un club di quel prestigio. Ci sono molte cose da tenere a mente, però una delle priorità di questo gruppo se la cosa si concretizza è prendere Cavani.

E ancora:

Mi hanno chiamato perché sanno che sono vicino a Cavani, con il quale parlo di altre cose, perché il suo rappresentante è il fratello. Però mi hanno assicurato che la proposta è seria. La loro offerta è piaciuta, ma non significa che Cavani andrà alla Roma perché loro prima devono acquisire la società.

Cavani verso la Roma? A una condizione

A prescindere dalla possibile operazione Cavani, l’amministratore delegato della Roma Guido Fienga prima della trentesima giornata di Serie A contro il Napoli ha parlato a SkySport del cambio di proprietà:

È una scelta dell’azionista. Rispettiamo molto i nostri tifosi, sentiamo la responsabilità per ciò che stanno provando. Stiamo cercando delle soluzioni, non delle colpe. Il nostro compito è quello di sviluppare un progetto con una stabilità della rosa, che crei soddisfazione ai giocatori. Anche i nostri giocatori stanno lavorando per questo. Il progetto rimane ambizioso, non può che essere così.

La Roma ha completato tutto il percorso, mancano gli ultimi step del comune, noi siamo positivi. È uno step fondamentale per qualsiasi club.

Conte furioso: “O ci si merita l’Inter oppure altre decisioni”

Totò Di Natale cosa fa oggi?

Dal campo alla panchina: che fine ha fatto Totò Di Natale?