Borussia Monchengladbach Inter pagelle

Inter, Lukaku a Dazn: “Questo club era nel mio destino”

Romelu Lukaku, tornato all’Inter, ha parlato nella sua prima intervista esclusiva per Dazn Heroes, la nuova raccolta di storie e incontri inediti con i grandi personaggi del campionato di Serie A:

La prima persona sentita è stata Lautaro, ci siamo sentiti prima su Instagram poi su WhatsApp e ci siamo sentiti molto. Quando l’ho incontrato gli ho detto che deve fare di più e appena ci siamo visti ci siamo detti che dobbiamo fare meglio di prima, dobbiamo tutti fare meglio perché anche le altre squadre sono più forti. Appena ci siamo visti ho capito che le sue qualità possono aiutare me ma anche le mie qualità possono aiutare lui. Non siamo attaccanti egoisti davanti alla porta, io so quando è il giorno di Lautaro e non il mio e faccio del mio meglio per fargli fare gol, così vinciamo e la portiamo a casa.

Embed from Getty Images

Inter, Lukaku: “Questo club era nel mio destino”

Lukaku ha poi aggiunto:

Credo sia sempre stato destino giocare per l’Inter, così com’era destino andare ad Anderlecht quando ero piccolo e andare al Chelsea. Questo è quello che mi immaginavo, adesso l’Inter insieme all’Anderlecht e l’Everton è la squadra che mi ha dato l’opportunità di diventare il giocatore che sono oggi. È giusto da parte mia fare tutto per l’Inter.

Alvaro Morata

Manchester United su Morata, Juventus sempre più lontana

Calciomercato Torino, preso il centrocampista Ilkhan dal Besiktas