Atletico Madrid-Manchester City, finale di fuoco: interviene la polizia

Finale di fuoco al Wanda Metropolitano tra Atletico e City nel ritorno dei quarti di Champions League che hanno visto passare gli inglesi. La scintilla è il fallo di Felipe su Foden al 91′ seguita da una rissa tra i giocatori delle due squadre scoppiata nel tunnel degli spogliato.

Parapiglia – secondo Prime Video – innescato dal durissimo confronto tra Savic e Grealish, con lo spagnolo che ha preso per i capelli il giocatore inglese del Manchester City. Diversa la versione del quotidiano spagnolo Marca secondo cui i protagonisti del caos sarebbero stati Savic, Hermoso, il ds dell’Atletico Andrea Berta e alcuni giocatori del City: i delegati Uefa presenti a Madrid avrebbero richiesto l’intervento degli agenti di polizia per riportare la calma e dopo qualche minuto gli animi si sono rasserenati.

Embed from Getty Images

Atletico Madrid-Manchester City, finale di fuoco: interviene la polizia

Botta e risposta in Conferenza stampa anche tra i due allenatori di City e Atletico. All’andata, Guardiola aveva fatto una battuta sul ‘5-5-0’ di Simeone Cholo, spiegando poi solo dopo il match di ritorno che non si fosse trattato di una critica:

Non ho mai criticato l’Atletico. Ho solo detto che quando una squadra difende con tanti uomini è molto difficile segnare: è pura logica.

E da parte sua Simeone ha risposto:

Se Pep mi ha mancato di rispetto? Non devo dire la mia se qualcuno ha parlato bene o meno bene di me. Molte volte chi dispone di grande lessico è intelligente nel lodarti ma con disprezzo. Noi forse abbiamo meno lessico, ma non siamo mica stupidi.

Lutto nel mondo del calcio, morto Rincon dopo incidente stradale

Calciomercato, Newcastle United pronto a puntare su Eriksen