Cristiano Ronaldo Rovesciata Real Madrid

I cinque gol più belli di Cristiano Ronaldo in Champions League

Nella sua carriera in Champions League, Cristiano Ronaldo è primo nella classifica dei cannonieri all-time, vincendo per 7 volte il premio di miglior marcatore stagionale della massima competizione europea per club. Una vera macchina da guerra che ha segnato su quasi tutti i campi in cui ha giocato, mostrando a volte gemme davvero brillanti.

Il primo gol nella massima competizione europea CR7 lo mette a segno nell’ultimo turno preliminare il 9 agosto 2005: in Manchester United-Debrecen fissa il risultato sul 3-0 dopo le reti di Wayne Rooney e Ruud van Nistelrooy.

Una rete che però a fini statistici non viene conteggiata dalla UEFA, che gli assegna un totale di 128 gol, escludendo dunque le reti segnate nelle partite dei gironi preliminari. Per vedere allora il primo gol ‘ufficiale’ (almeno secondo la UEFA), dobbiamo aspettare il 10 aprile 2007: una data che i tifosi della Roma vorrebbero dimenticare, perché è quella del 7-1 rimediato contro i Red Devils anche grazie alla doppietta di Cristiano Ronaldo, a segno al 44′ e al 49′.

Cristiano Ronaldo Champions League Juventus

I gol più belli di Cristiano Ronaldo in Champions League: tra rovesciate e bombe da 40 metri

Da allora il fenomeno di Madeira ha accresciuto notevolmente il suo ruolino di marcia in Champions League, raggiungendo picchi clamorosi come i 17 gol nell’edizione 2013/2014, quando indossava la maglia del Real Madrid. Qualcosa di meno nell’edizione 2015/2016 (16 gol) e 2017/2018 (15 gol): numeri stratosferici, che lo portano in vetta alla classifica all-time inseguito, manco a dirlo da Lionel Messi. Questi i cinque gol più belli di Cristiano Ronaldo in Champions League.

16 aprile 2009, Porto-Manchester United: la bomba da 40 metri

I campioni in carica del Manchester United ai quarti di finale della Champions League 2008-2009 soffrono in casa contro un ottimo Porto che impone il pareggio per 2-2 all’Old Trafford. Al ritorno c’è chi trema per una qualificazione da rimettere in piedi, ma ci pensa Cristiano Ronaldo, con un bolide da 40 metri dopo 6 minuti. Sulla scia di quel colpo, il Manchester United riuscirà ad arrivare di nuovo in finale a Roma, quando incontrerà il Barcellona di Messi e Guardiola.

22 aprile 2014, Liverpool-Real Madrid: il tocco che beffa i Reds

Anche nella Champions League 2014-2015 la squadra di Cristiano Ronaldo, in questo caso il Real Madrid, la gioca da campione in carica, e tutti gli occhi sono sulla stella portoghese. Il girone propone una grande squadra, il Liverpool: la partita ad Anfield Road è perfetta per un gol da ricordare. CR7 dà il via l’azione, mette in disordine la difesa inglese, crea la linea di passaggio che James Rodriguez cesella e poi ci pensa CR7 ad anticipare Skrtel e piazzarla alla destra di Mignolet.

26 febbraio 2014, Schalke 04-Real Madrid: Matip va al bar e CR7 non perdona

Nella stagione precedente, agli ottavi di finale, i poveri tedeschi dello Schalke 04 prendono il Real Madrid e sono dolori. Sconfitta casalinga per 1-6, Benzema e Bale fanno entrambi doppietta, così come Cristiano Ronaldo che si esalta con un altro pezzo del repertorio. Finta ripetuta, salto del difensore e gol. Povero Joël Matip, avrà ancora gli incubi.

3 aprile 2018, Juventus-Real Madrid: la rovesciata allo Stadium che cambia la storia

Questo gol è storia recente, ma è una storia molto importante. Un attimo dopo aver assistito alla meraviglia di CR7, l’intero Stadium di Torino inizia ad applaudire tutta quella bellezza. Cristiano Ronaldo (e Mendes) si segnano questo attestato di stima e nell’estate successiva c’è il matrimonio con la Juventus. Una delle cose più belle della rovesciata che tutti ricordano è il suono sordo, potente, che entra in testa del colpo di collo dato al pallone.

7 novembre 2018, Juventus Manchester United: colpo al volo per il primo gol in Champions League con i bianconeri

Il gol contro il Manchester United segnato con la maglia della Juventus può fin da subito rientrare fra i grandi gol in Champions League segnati da Cristiano Ronaldo. Dentro c’è tutto, soprattutto una capacità di coordinazione senza senso. E se lo fa un 33enne che continua a cresce e a migliorare, lo fa sembrare ancora più incredibile.

Cristiano Ronaldo Manchester United

30 gennaio 2008: quando Cristiano Ronaldo segnò la punizione perfetta

Liverpool, il momento della premiazione. Klopp: “Come Natale”