Covid 19, Lazio decimata: in Belgio solo13 della prima squadra
Covid 19, Lazio decimata: in Belgio solo13 della prima squadra

Covid 19, Lazio decimata: in Belgio solo13 della prima squadra

Reina, Alia, Milinkovic, Marusic, Acerbi, Muriqi, Correa, Patric, Caicedo, Parolo, Akpa Akpro, Fares, Hoedt, più i Primavera aggregati Furlanetto, Franco, Bertini, Pica, Czyz. Sono questi i giocatori della Lazio che Simone Inzaghi si è potuto portare nella trasferta di Champions League in Belgio contro il Bruges.

Ancora da parte del club biancoceleste non sono arrivate notizie ufficiali in merito, ma è chiaro che dietro tutto questo numero di assenze ci sia l’ombra del Covid 19. Agli infortunati Escalante, Lulic e Radu, infatti, si sono aggiunti Luis Alberto, Immobile, Pereira, Leiva, Lazzari, Djavan Anderson, Luiz Felipe, e il portiere titolare Strakosha, oltre all’allenatore in seconda Farris.

Embed from Getty Images

Covid 19, Lazio decimata: in Belgio solo13 della prima squadra

Non proprio il migliore dei modi per la Lazio di avvicinarsi alla seconda partita del girone di Champions League, tanto che nelle quote dei betting analyst c’è uno stop per i biancocelesti. Come riporta Agipronews, sui tabelloni dei maggiori bookmaker italiani sono state chiuse le giocate sulla partita di domani.

Queste le parole di Simone Inzaghi prima della partenza della Lazio per il Belgio:

Una vigilia diversa rispetto alle altre, ma dobbiamo andare a fare una gara importante contro una squadra che ha vinto la prima. Andiamo oltre l’emergenza che purtroppo colpisce tutti in questo momento. Il problema principale è non avere rotazione, facciamo di necessità virtù, ho pochi conti. Abbiamo giocato tre giorni fa con il Bologna, questo è il momento, andiamo avanti.

Champions League, domani c’è Atalanta – Ajax

Bruges, Champions League

Bruges, mister Clement: “Lazio decimata? Sarà forte lo stesso”