Lione, l'esultanza di Garcia
Lione, l'esultanza di Garcia

Lione, Garcia esulta per la semifinale: “L’appetito vien mangiando”

Rudi Garcia, allenatore del Lione che ieri sera ha eliminato a sorpresa il Manchester City, qualificandosi alla semifinale di Champions, ha spiegato così il successo (3-1) sui più quotati avversari.

Sono orgoglioso dei miei giocatori, abbiamo fatto una partita molto, molto buona, abbiamo vinto la battaglia tattica e anche sul piano della comunicazione, eravamo uniti, ci siamo incoraggiati a vicenda. C’è talento in questa squadra.

Embed from Getty Images

Nonostante il campionato francese non si sia concluso causa coronavirus, il Lione ha saputo farsi trovare pronto:

Abbiamo fatto otto settimane di preparazione, una cosa enorme. La testa guida le gambe. Questo non ha impedito ai miei giocatori di essere stanchi alla fine, ma abbiamo visto che hanno scavato nel profondo di se stessi per trovare risorse a volte insospettabili. Spero che riusciremo ad andare in finale – ha aggiunto Garcia – L’appetito vien mangiando. Siamo tra le migliori quattro di Champions, possiamo dire che ce lo meritiamo. Spero che l’adagio ‘non c’è due senza tre’ si avveri, perché abbiamo bisogno di un’altra impresa.

Contro il Bayern Monaco, che ha rifilato otto reti al Barcellona, potrebbe non bastare.

Lione, anche il presidente Macron festeggia

Con un tweet pochi minuti dopo la fine della partita fra Lione e Manchester City, il presidente francese Emmanuel Macron esulta per il doppio successo dei club francesi in Champions League. Prima del Lione, infatti, era stato il PSG a centrare una storica qualificazione in semifinale battendo l’Atalanta.

A Bruxelles come sul campo, Francia e Germania motori d’Europa!.

E’ la prima volta che la Francia presente contemporaneamente due squadre al penultimo atto della più importante manifestazione calcistica europea. Nel più classico solco dello ‘sciovinismo’ francese, Marcon gonfia il petto e in vista delle semifinali contro Bayern Monaco e Lipsia si rivolge direttamente alla cancelliera tedesca Angela Merkel, anche lei appassionata di calcio, scrivendo sempre su Twitter:

Non mi rimproverà per il mio tifo per Parigi e Lione martedì e mercoledì.

Dovizioso, addio alla Ducati

MotoGP, Dovizioso dice addio alla Ducati: “Era la scelta giusta”

Nba, definito tabellone Playoff

Nba, definito il tabellone dei Playoff: il “Gallo” contro Harden