Mertens nella storia, il Napoli in finale di Coppa Italia

Finisce 1-1 la partita tra Napoli e Inter nella seconda semifinale di ritorno di Coppa Italia. Al gol di Eriksen al 2′ ha risposto Dries Mertens al 41′. Con questo risultato il club di Gattuso si qualifica per la finale contro la Juventus (che ha superato il turno ieri nella partita pareggiata 0-0 allo Stadium contro il Milan), in programma mercoledì 17 giugno a Roma.

Il centrocampista danese dell’Inter segna quindi il primo gol in Italia post-lockdown (Cristiano Ronaldo ieri ha fallito un calcio di rigore perdendo l’occasione), mentre per quanto riguarda il belga del Napoli, grazie alla rete segnata questa sera è entrato ancora di più nella storia del club.

Dries Mertens è infatti il nuovo capocannoniere di tutti i tempi del Napoli. L’attaccante belga ha segnato contro l’Inter il gol numero 122 tra campionato e coppe, superando Marek Hamsik che ha lasciato il Napoli, restando a quota 121 gol. Il centravanti ha segnato su assist di Insigne al termine di un rapidissimo contropiede e dopo il gol i due si sono abbracciati.

Embed from Getty Images

Mertens nella storia, il Napoli in finale

L’attaccante belga è arrivato alla sua settima stagione in azzurro ed è in attesa di conoscere il suo futuro: intanto ha segnato 90 gol in campionato, 26 gol nelle coppe europee e 6 in Coppa Italia. Al terzo posto tra i cannonieri all-time del Napoli c’è Diego Maradona, che si fermò a 115 reti.

Il centrocampista del Napoli Piotr Zielinski al termine del primo tempo della sfida con l’Inter, ha raccontato le sue impressioni su questa ripresa in uno stadio senza tifosi, tre mesi dopo l’ultima partita. Il giocatore ha parlato ai microfoni della Rai:

Non è semplice giocare con lo stadio vuoto, siamo abituati a ricevere una grandissima spinta dai nostri tifosi, ma dobbiamo rispettare le regole: vogliamo vincere per loro. Nel secondo tempo dobbiamo essere più concentrati e serve maggiore cattiveria.

Estrazioni del lotto

Estrazioni del Lotto di sabato 13 giugno 2020: i numeri vincenti

Psg, Leonardo: “Il nostro futuro è con Neymar e Mbappé”