Chelsea, Abramovich
Chelsea, Abramovich

Superlega, Chelsea: “Non dovevamo farci coinvolgere nel progetto”

Fa mea culpa anche il Chelsea. Nella tarda serata di ieri il club londinese ha pubblicato una lettera rivolta ai tifosi per scusarsi e chiarire i motivi che lo avevano portato a unirsi alla Superlega.

La nostra ambizione è sempre stata quella di fare del Chelsea il miglior club al mondo e la decisione di unirsi alla Superlega era guidata da questa ambizione.

Embed from Getty Images

Superlega, Chelsea: “Non dovevamo farci coinvolgere nel progetto”

Il Chelsea ha poi proseguito:

Quando è diventato chiaro che poteva nascere una nuova Lega, non volevamo che il Chelsea perdesse la possibilità di farne parte e rischiasse di rimanere dietro i nostri principali rivali inglesi ed europei.

Prova a giustificarsi la società, contestata dai tifosi lo scorso martedì:

Ma la proprietà e la dirigenza hanno capito che coinvolgere il club in un tale progetto è stata una decisione che non avrebbero dovuto assumere e di cui si pentono profondamente.

Superlega, Perez non molla: “Non possono lasciare, ci sono penali”

Superlega, ancora delle proteste dei tifosi del Liverpool