Superlega di nuovo all’attacco: “Uefa non può sanzionare club”

Nonostante la recente figuraccia a livello globale, il progetto Superlega non è ancora morto. Anzi continua a combattere, replicando alle minacce di esclusione fatte dall’Uefa nei confronti di quei club che ancora non hanno fatto formalmente un passo indietro rispetto ai piani di creazione del nuovo torneo.

Embed from Getty Images

Secondo quanto riportato oggi da Espn, l’Uefa starebbe ipotizzando sanzioni per le squadre che hanno aderito al progetto. Secondo infatti il media americano, la federcalcio continentale starebbe valutando la squalifica di due anni dalle coppe per i club che sarebbero ancora legati alla Superlega, ovverosia Real Madrid, Barcellona, Juventus e Milan, mentre l’Inter sarebbe vicina ad un accordo già raggiunto dai sei club inglesi e dall’Atletico Madrid, con ipotesi di sanzioni economiche.

Superlega di nuovo all’attacco: “Uefa non può sanzionare club”

L’accusa sarebbe quella di aver violato l’articolo 51 dello statuto, secondo il quale “nessuna combinazione o alleanze tra club affiliati, direttamente o indirettamente, a diverse federazioni affiliate alla Uefa possono essere formate senza il permesso della Uefa”.

Per questo motivo la Superlega ha replicato in forma per il momento non ufficiale, facendo però sapere di essere pronta alla battaglia legale. Questo perché a suo giudizio non ci sono i presupposti per portare a sanzioni nei confronti dei club che avevano aderito.

Roma – Manchester United le probabili formazioni

Kakà Milan

Kakà confida nel Milan: “Con Ibrahimovic può battere la Juve”