Milan, Ibrahimovic si avvicina al rientro: segnali positiviMilan, Ibrahimovic si avvicina al rientro: segnali positivi
Milan, Ibrahimovic si avvicina al rientro: segnali positivi

Milan, UEFA apre indagine per razzismo su Ibrahimovic

La UEFA ha aperto ufficialmente un fascicolo per indagare su insulti razzisti ricevuti che Zlatan Ibrahimovic ha ricevuto nel match del Milan valido per gli ottavi di finale di Europa League contro la Stella Rossa a Belgrado.

L’organizzazione calcistica europea, in base all’articolo 31 (4) del Regolamento Disciplinare, ha infatti nominato un ispettore di etica e disciplina per indagare su questi incidenti. L’episodio si è verificato per via delle origini bosniache di Ibrahimovic. Una persona seduta nella tribuna vip al Maracanà di Belgrado avrebbe così preso di mira l’attaccante del Milan.

Embed from Getty Images

Insulti razzisti a Ibrahimovic

Curioso tra l’altro che l’episodio sia avvenuto nonostante la partita si sia giocata a porte chiuse per via delle restrizioni dovute al coronavirus. Nel match in questione, tra l’altro, Ibrahimovic non era nemmeno titolare e ha ricevuto gli insulti quando era seduto dietro le panchine, insieme ai compagni e allo staff tecnico rossonero.

Da parte della Stella Rossa sono arrivate subito le scuse per Zlatan con un comunicato pubblicato dopo l’incontro, in cui il club ha assicurato che avrebbe collaborato con le autorità locali per identificare la persona responsabile degli insulti.

Fausto Gresini

Moto, morte Gresini. Il figlio: “Resterai nostro tesoro più grande”

AEW, Paul Wight (Big Show) firma un accordo a lungo termine