Afghanistan, nazionale femminile arriva finalmente nel Regno Unito

A seguito dell’arrivo nel Regno Unito del Women & Girls Development Football Team dell’Afghanistan, l’ex capitana Khalida Popal e Andrea Radrizzani, presidente del Leeds United e membro del board di Play for Change Charitable Trust, hanno parlato degli sforzi per portare la squadra e le loro famiglie nel Regno Unito.

Queste le parole di Khalida Popal:

Oggi è un giorno di grande gioia per l’arrivo dell’Afghan Women & Girls Development Football Team e delle loro famiglie nel Regno Unito. La squadra di calcio femminile afgana si fonda sull’attivismo, sulla forza delle nostre voci e della nostra piattaforma sportiva per l’empowerment delle donne e per la giustizia, oltre lo sport. Le calciatrici afgane sono figure ben note nel paese. Le loro vite erano in grande pericolo, non solo a causa del nuovo regime, ma anche a causa di altre persone nella comunità che si opponevano al loro attivismo.

Poi ha proseguito:

In quanto membro fondatore ed ex capitana della prima squadra nazionale di calcio femminile dell’Afghanistan, mi sono sentita responsabile quando la squadra giovanile ha chiesto aiuto e protezione. Questa squadra ha vissuto dolori e ha fatto molti sacrifici nel suo viaggio verso la libertà. Da agosto, sono state sfollate dalle loro case e hanno inseguito disperatamente quella libertà e quei diritti umani che spesso diamo per scontati. Sono grata e riconoscente al governo del Regno Unito e ai miei partner, tra cui Leeds United, Play for Change Charitable Trust e Tzedek, che hanno ascoltato le voci delle donne afgane e aiutato le mie ragazze e le loro famiglie nel loro viaggio verso la libertà.

Afghanistan, nazionale femminile arriva finalmente nel Regno Unito

Dal canto suo Andrea Radrizzani, Leeds United, Play for Change Charitable Trust, ha detto:

Siamo lieti e sollevati di sapere che l’Afghanistan Women & Girls Development Football Team, è atterrata sana e salva nel Regno Unito insieme alle proprie famiglie. E al loro ex capitano e leader Khalida Popal. Siamo fieri e orgogliosi degli sforzi fatti insieme a numerosi partner per mettere in salvo queste giovani donne e le loro famiglie. Ci teniamo a ringraziare il governo britannico per aver reso possibile il loro trasferimento nel Regno Unito.

E ancora:

Il successo di questo intervento è una dimostrazione di quanto il calcio, e lo sport in generale, possano essere fondamentali nella lotta alle discriminazione e alle violenze di genere, anche grazie ad una comunità forte e pronta a collaborare e a mobilitarsi per aiutare gli altri. Grazie al supporto di Leeds United e di Play for Change Charitable Trust abbiamo l’opportunità e la possibilità di attivarci concretamente per donare nuovamente una speranza e un futuro sereno a queste giovani donne. Non vediamo l’ora di scendere in campo con loro e di vederle tornare a giocare!

Embed from Getty Images

Lazio, buone notizie per Sarri: Pedro di nuovo in gruppo

Mino Raiola Milan

Milan, Raiola va a fare visita in sede: Romagnoli torna in gruppo