Shanghai Port Cina
Shanghai Port Cina

Allarme Covid, la Cina rinuncia a ospitare la Coppa d’Asia 2023

La Federcalcio della Cina rinuncia all’organizzazione della Coppa d’Asia, in programma dal 16 giugno al 16 luglio del 2023.

Il torneo, con 24 squadre partecipanti, si sarebbe dovuto disputare in 10 città cinesi, ma a causa della pandemia Covid-19, la Cina ha preferito rinunciare.

Embed from Getty Images

Allarme Covid, la Cina rinuncia a ospitare la Coppa d’Asia 2023

Dopo la defezione della Cina, adesso tocca all’AFC, la Confederazione del calcio asiatico, trovare l’alternativa e assegnare l’organizzazione della Coppa d’Asia a un altro Paese.

Torino, Juric: “Tra poco sapremo tutta la verità su Belotti”

Kroos Aguero

Manchester City dedica statua ad Aguero, il “troll” di Kroos