Barcellona, in Spagna assicurano: Messi resta. E arriva Aguero
Barcellona, in Spagna assicurano: Messi resta. E arriva Aguero

Barcellona, Leo Messi e quel contratto che scadrà a mezzanotte

Neanche fosse Cenerentola con la carrozza pronta a trasformarsi di nuovo in zucca, ma anche per Leo Messi mezzanotte sarà un momento cruciale. A quell’ora scadrà infatti il contratto che lo lega al Barcellona e i tifosi azulgrana sono in ansia.

Embed from Getty Images

Secondo i media spagnoli la stella argentina avrebbe trovato l’accordo col presidente del club catalano, Joan Laporta, per rinnovare per altri due anni. Il giocatore, che da poco ha compiuto a 34 anni, però, è al momento impegnato in Copa America con l’Albiceleste e non vuole distrazioni per provare a regalare una gioia ai tifosi sudamericani.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Leo Messi (@leomessi)

Barcellona, Leo Messi e quel contratto che scadrà a mezzanotte

La “febbre” in Spagna, di contro, è alta. Su “Marca” hanno ricostruito la storia dell’argentino in azulgrana:

Un ragazzo di nome Leo Messi ha fatto il suo debutto con la prima squadra del Barcellona in una partita contro l’Espanyol il 16 ottobre del 2004. Nessuno poteva immaginare cosa sarebbe diventato questo giocatore. Ha vinto tutti i titoli possibili con la squadra catalana ed è stato incoronato il miglior calciatore del ‘Pianeta’ in diverse occasioni. I suoi numeri sono di un altro mondo.

Immobile: “Chi è il più forte tra me e Lukaku? Chiederemo a Inzaghi”

Euro 2020, Muller: “L’errore contro l’Inghilterra fa male da morire”