Santos, Robinho
Santos, Robinho

Brasile: il Santos ingaggia Robinho, lo sponsor lascia il club

Robinho e il suo ritorno al Santos. Una storia d’amore di quelle che spesso succedono nel mondo del calcio, un giocatore che torna nella squadra dove è cresciuto e dove è riuscito ad affermarsi ad alti livelli. Il giocatore brasiliano ex Milan ha accettato un ingaggio quasi simbolico pur di vestire di nuovo la maglia del Peixe.

L’arrivo del 36enne però non è stato preso bene da tutti, anzi. Ha portato con sé molte più polemiche e conseguenze rispetto a quanto avrebbe previsto il Santos. Robinho è infatti noto anche per una vicenda extracalcio molto grave, con tanto di condanna per stupro a 9 anni di carcere. Una pena che la giustizia aveva inflitto a Robinho ai tempi in cui era un giocatore del Milan.

Embed from Getty Images

Brasile: il Santos ingaggia Robinho, lo sponsor lascia il club

Per questo motivo la Orthopride, sponsor del Santos,ha deciso di interrompere il rapporto di sponsorizzazione col Peixe, come spiegato da Globoersport. E soprattutto come confermato da Ricard Adams, direttore operativo dell’azienda che si occupa di ortodonzia ed estetica:

Abbiamo grande rispetto per la storia del Santos ma la nostra clientela è per la maggior parte è composta da donne e per rispetto delle donne che consumano i nostri prodotti, dobbiamo prendere questa decisione. Fra l’altro nessuno ci aveva informato dell’ingaggio di Robinho, siamo stati colti di sorpresa.

Juventus: nuova organizzazione del club

Eriksen, frecciata a Conte

Eriksen, frecciata a Conte: “Felice che il ct mi faccia giocare…”