Cannavaro: “Messi top, ma Maradona…”

Fabio Cannavaro, tecnico del Guangzhou Evergrandre, a “Sky Sports Uk” non fa mistero delle sue ambizioni:

Oggi alleno in uno dei migliori club asiatici ma ovviamente, in futuro, mi piacerebbe provare un’esperienza in Europa.

L’ultimo italiano ad aver vinto un Pallone d’Oro, ha poi parlato di della possibilità (e ambizione) di allenare un giorno in Premier League:

Magari. Guardo tutte le partite, mi piace l’atmosfera e la cultura del calcio inglese. Sono in Cina per provare a migliorarmi ma adoro la mentalità di Klopp e la filosofia di Guardiola, c’è sempre bisogno di intensità con o senza palla e al contempo devi controllare la partita e provare a vincere. Ho le mie idee e spero un giorno di poterle mostrare anche in Premier.

Sulla situazione del coronavirus in Cina, l’ex capitano azzurro racconta:

La vita qui comincia a essere come quella di prima, le cose sono molto migliorate.

Fabio Cannavaro sogna la Premier League

Estimatore di Van Dijk, a cui ha mandato un messaggio di congratulazioni per il secondo posto nel Pallone d’Oro, l’ex difensore augura al Liverpool di poter festeggiare in campo il titolo:

Lo merita, ha disputato una stagione incredibile.

Sempre restando in tema Reds, confessa di avere un debole per l’ex attaccante della Roma, Salah:

Negli ultimi tre anni è stato una macchina, è il giocatore che ogni tecnico vorrebbe allenare perché sa difendere e attaccare, dà tutto in campo, non molla mai.

Embed from Getty Images

Infine, sull’eterno confronto fra Messi e Maradona, chiosa:

Rispetto tanto Leo, per le nuove generazioni è uno dei migliori di sempre. Ma Maradona è diverso, il calcio era diverso: lo prendevano a calci ma riusciva sempre a controllare la palla. Messi è il top ma Maradona è un’altra cosa, non lo paragonerei a nessun altro: non è uno dei migliori ma il migliore.

Balotelli a Chiellini: “Non sei vero uomo”

Lazio, Strakosha: “Meritiamo i complimenti”