Ecco Eclipse, la barca di Abramovich patron del Chelsea

Chelsea, lo yacht di Abramovich acquista valore: ora vale 1,5 miliardi

Sempre più bello, sempre più costoso. Lo yacht di Roman Abramovich, presidente del Chelsea, ha aumentato il suo valore: da 500 milioni, la somma che l’oligarca russo sborsò nel 2010, a 1,5 miliardi. Il motivo? Nuovi aggiornamenti lo hanno reso ancora più lussuoso ed esclusivo.

Parliamo di Eclipse, che fino al 2013 (dunque per 3 anni dalla data del varo), è stata la barca privata più grande al mondo. Il record è stato battuto poi dall’Azzam, altro mega yacht di proprietà del sovrano e politico emiratino Khalifa bin Zayed Al Nahya. Giusto per intenderci: il panfilo del patron dei Blues è lungo 162 metri, quello dello principe saudita 180 metri.

Eclipse rimane super esclusivo e costosissimo. Un dato curioso: il suo valore è superiore a quello della rosa del Chelsea, che secondo Transfermarkt vale 775 milioni. Nemmeno con Hazard ancora in rosa, ceduto al Real Madrid per 100 milioni di euro, la squadra di Lampard avrebbe raggiunto la cifra record dello yacht del presidente.

Abramovich e la barca extra lusso: vale più del Chelsea

Dimenticatevi i più sfavillanti yacht che avete visto sulle coste italiane. Qui parliamo di altro. Eclipse, 160 metri di panfilo costruito nel 2010 dall’architetto francese Hermidas Atabeyki. Pesa più di 13mila tonnellate e può viaggiare a circa 30 chilometri all’ora. Cabine totali 53, di cui “appena” 18 per gli ospiti e 35 per l’equipaggio e il personale di servizio. Per dire: anche lo staff ha una propria sala cinematografica privata.

Embed from Getty Images

Ad Abramovich, miliardario russo presidente del Chelsea che secondo Forbes è il 12esimo uomo più ricco della Russia, il gioiello del mare è costato circa 500 milioni di euro nel 2010. Oggi, dopo una serie di ammodernamenti, il suo valore è praticamente triplicato. Il motivo sta anche nell’aver mantenuto l’esclusività e la bellezza nel tempo. E quando si parla di esclusività, non si tratta dei pavimenti con legno rarissimo o di mega tv led da 100 pollici. Bensì, ad esempio, di 3 piattaforme per elicotteri e soprattutto di un sistema antimissili.

E pensare che non è la barca privata più grande al mondo, record battuto dall’Azzam, e non è neppure la più costosa. Al primo posto c’è la History Supreme con 4,2 miliardi di euro. Pare sia di un uomo malese anonimo, anche se voci di corridoio parlano di Robert Kuok, arzillo 95enne che occupa la posizione numero 53 nella classifica degli uomini più ricchi al mondo.

Abramovich spesso segue la sua squadra direttamente dalla barca. Allo stadio va sempre meno, ora gira il mondo via mare in cerca di nuovi affari. Con un mezzo del genere è sicuramente un piacere. In attesa magari di tornare ad investire nel suo club con la stessa voglia di qualche anno fa, quando i Blues sapevano solo vincere in Inghilterra e in Europa.

UFC: chi può fermare Khabib Nurmagomedov?

Bayern Monaco, da Beckenbauer a Hoeness: ecco quanto varrebbero ora