Germania Duisburg
Germania Duisburg

Germania, gara interrotta per insulti razzisti nei confronti di un calciatore

Una partita di terza divisione in Germania è stata sospesa a causa degli insulti razzisti rivolti da uno spettatore ad un giocatore della squadra ospite. L’arbitro ha interrotto la partita tra Duisburg e Osnabrück dopo mezz’ora di gioco.

In quel momento dagli spalti si sono udite grida che imitavano il verso delle scimmie indirizzate all’attaccante Aaron Opoku, quando il giocatore è andato a battere un calcio d’angolo, ha spiegato l’arbitro della partita, Nicolas Winter.

Embed from Getty Images

Germania, gara interrotta per insulti razzisti nei confronti di un calciatore

Quest’ultimo ha mandato le squadre di terza divisione in Germania negli spogliatoi “a prendersi cura del giocatore” dopo aver constatato “quanto fosse scioccato”. “Gli ho detto che eravamo lì per proteggerlo” ha aggiunto l’arbitro.

Il club ha identificato il tifoso colpevole e lo ha allontanato dallo stadio. Il Duisburg ha chiesto scusa e sul proprio account twitter ha confermato l’interruzione della gara in quanto l'”Osnabrück non poteva più giocare”. “Comprendiamo perfettamente. Un pomeriggio amaro per il calcio a Duisburg”, ha aggiunto il club su twitter.

Marotta: “Icardi alla Juventus? Ben vengano i campioni in Italia”

Calciomercato Juventus, Raiola su De Ligt: “Pronto per nuova sfida”