Atalanta, Gasperini e Gomez
Atalanta, Gasperini e Gomez

Papu Gomez contro Gasperini: “Ha tentato di aggredirmi”

Finalmente Papu Gomez racconta la sua verità sull’addio all’Atalanta dello scorso anno. L’argentino ha parlato a distanza di mesi:

Ho dovuto lasciare il club. Mi aspettavo delle scuse dall’allenatore che non sono mai arrivate. Ho sbagliato qualcosa anche io, presumo, perché in una partita di Champions League contro il Midtjylland gli ho disobbedito in un’indicazione tattica. Ho detto di “no”. Lì sapevo già che all’intervallo mi avrebbe fatto fuori, e così è stato. Ma nello spogliatoio ha oltrepassato i limiti e ha cercato di attaccarmi fisicamente.

Embed from Getty Images

Papu Gomez contro Gasperini: “Ha tentato di aggredirmi”

Gomez prosegue poi il suo racconto:

Si può obiettare, ok, ma quando c’è un’aggressione fisica è già intollerabile. Così ho chiesto un incontro con il presidente del club (Antonio Percassi, ndr). Il giorno dopo c’è stata una riunione di tutta la squadra. Sono andato avanti e mi sono scusato con l’allenatore e i miei compagni di squadra per quello che era successo e non ho ricevuto scuse dall’allenatore.

Infine il Papu Gomez, vincitore con l’Argentina dell’ultima edizione della Copa América, conclude:

Quindi come doveva essere interpretato? Quello che avevo fatto era sbagliato e quello che aveva fatto lui era giusto? È lì che è iniziato tutto. Quello che mi ha deluso di più è stata la proprietà, i proprietari del club. Dopo tanti anni, essere buttato via come mi hanno buttato è stata la parte che mi ha fatto più male.

F1, Verstappen vince in Francia: disastro Ferrari, Leclerc amaro

Formula 1, cancellato il Gran Premio del Giappone per la pandemia

Roma, Abraham si presenta: “Non vedo l’ora, qui per vincere trofei”

Roma, Abraham si presenta: “Non vedo l’ora, qui per vincere trofei”