Robben ci ripensa: l’olandese lascia il “ritiro” e torna in campo

Arjen Robben torna in campo. A un anno dal ritiro, il campione olandese ha deciso di riprovarci e lo farà con il Groningen, il club in cui è cresciuto da giovanissimo.

Vuole giocare – scrive il Groningen, che ha fatto firmare all’olandese un contratto di un anno – si è allenato per settimane per poter entrare a far parte della squadra. Siamo orgogliosi del fatto che voglia provare a tornare nel calcio professionistico per amore della nostra società.


Un ritorno alle origini per il giocatore 36enne, che al Groningen arrivò appena 15enne, prima di affermarsi con le maglie di Psv, Real Madrid, Chelsea e Bayern Monaco:

Il club sta cercando di superare questa crisi – ha spiegato Robben – nelle ultime settimane ho parlato molto con persone interne alla società e mi sono detto: ‘Arjen, segui il tuo cuore!”. Ho iniziato a pensare al ritorno ed ora il sogno è diventato realtà. Non so ancora se funzionerà, ma so che dipenderà dal mio impegno e dalla motivazione.

Robben lascia il ritiro e firma con il Groningen

Robben si era trasferito da Groningen a Eindhoven nel 2002. Aveva poi scelto il Bayern nel 2009, via Chelsea e Real Madrid e ha dato avvio a un’era con il suo compagno di squadra, sull’altra fascia, Franck Ribéry. Il momento più alto della sua carriera è il 2013, quando vinse il Triplete. Con il suo gol vincente nella finale di Champions League contro il Borussia Dortmund ha raggiunto lo status di eroe con i tifosi del Bayern. Nel 2019, dopo la fine del suo contratto a Monaco, aveva annunciato la fine della sua carriera.

http://gty.im/1250640287

Groningen ha dichiarato di essere “entusiasta e lusingato” che Robben abbia intenzione di tornare al calcio professionistico “per amore del club”. Il club è arrivato nono nella Eredivisie nella stagione 2019/20, che era stata cancellata a causa della pandemia di coronavirus. Robben sarà presentato ufficialmente in una conferenza stampa domenica.

Menez si presenta alla Reggina: “Sono qui per andare in Serie A”

Roma, Fonseca: “Abbiamo regalato la vittoria al Milan”