Arjen Robben
Arjen Robben

Robben: “Ho già smesso, ma la mia testa mi dice di continuare”

Questa volta potrebbe essere l’ultima. Arjen Robben adesso sembra orientato ad appendere definitivamente le scarpette al chiodo. Lo aveva già fatto in realtà, salvo poi ripensarci.

Il 36enne attaccante olandese, dopo aver deciso nel luglio 2019 di smettere e concludere l’avventura con il Bayern Monaco, aveva infatti deciso a giugno di rimettersi in gioco in patria col Groningen. Una scelta d’amore, per aiutare la squadra dove era cresciuto. Gli infortuni, però, come d’altronde spesso è accaduto nella sua carriera, non gli hanno dato tregua.

Embed from Getty Images

Robben: “Ho già smesso, ma la mia testa mi dice di continuare”

Ormai è dal 18 ottobre che Robben non va in campo, ecco perché nella sua testa sta facendo delle riflessioni:

Spero di tornare in campo. Ho avuto molti contrattempi, sapevo che sarebbe stata una sfida complicata. Ma a essere sincero nelle ultime settimane le energie sono venute meno e la testa mi dice di ritirarmi.

Robben ha concluso spiegando quali siano i suoi progetti:

C’è qualcosa dentro di me, una piccola voce che mi impedisce di fermarmi. La mia carriera è finita, già questa stagione era una sorta di bonus e se tutto andrà bene nel 2021 sarà fantastico.

Calciomercato Liverpool, Salah infelice? Ma il club non lo cede

Serie A 2020-21: Il Calendario della 14° Giornata