Robinho, fu stupro: tribunale conferma condanna di 9 anni
Robinho, fu stupro: tribunale conferma condanna di 9 anni

Robinho, fu stupro: tribunale conferma condanna di 9 anni

La Corte d’Appello di Milano ha confermato la condanna a nove anni di reclusione al calciatore brasiliano Robson de Souza, per tutti semplicemente Robinho, e al suo amico Ricardo Falco. I due sono accusati di aver partecipato a uno stupro di gruppo di una giovane donna in una discoteca di Milano nel 2013, secondo quanto riportato da ‘Globoesporte’.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Robinho (@robinho)

Robinho, fu stupro: tribunale conferma condanna di 9 anni

La sentenza era già stata emessa a dicembre. Le ragioni che hanno portato la Corte d’Appello di Milano a confermare i nove anni di prigione di Robinho per uno stupro di gruppo di una giovane donna in una discoteca includono l’aver “sminuito” la ragazza e averla “brutalmente umiliata”.

Ora, la difesa di Robinho ha 45 giorni di tempo per appellarsi alla Corte di Cassazione, terzo e ultimo grado della Giustizia italiana. L’ex calciatore del Real Madrid o del Manchester City, ha giocato per il Milan in quella stagione e ha partecipato con un amico, Ricardo Falco, alla violenza su una ragazza albanese che stava festeggiando il suo 23° compleanno in una nota sede milanese.

Embed from Getty Images

Juve, Paratici: “Ronaldo e Messi insieme? Sarebbe facile…”

Juve, Paratici: “Ronaldo e Messi insieme? Sarebbe facile…”

Kite: l’Italia si lancia nel quadriennio olimpico