Il ritorno di Edge alla Royal Rumble WWE
Il ritorno di Edge alla Royal Rumble WWE

WWE, i migliori momenti della storia della mitica Royal Rumble

Da sempre uno degli eventi più importanti in casa WWE, la Royal Rumble è alle porte per iniziare al meglio il 2022 e aprire la road to WrestleMania 38. L’evento si svolgerà nella notte italiana fra il 29 e il 30 gennaio al The Dome at America’s Center di Saint Louis, Missouri e verrà trasmesso in esclusiva sul WWE Network. Da ormai 35 anni la Royal Rumble è garanzia di momenti scioccanti, ritorni, magie dentro e fuori dal ring. Ecco alcuni di questi momenti, che hanno segnato la storia della WWE.

Il debutto di AJ Styles (Royal Rumble 2016)

Un campione assoluto che non aveva mai fatto parte della WWE. E quando durante il Royal Rumble Match del 2016 suonarono le note della sua theme song e The Phenomenal One entrò con il numero 3, il pubblico di Orlando impazzì totalmente di gioia. Fu l’inizio dell’esaltante carriera in WWE di un pluricampione che ha vinto tutto.

Il debutto di AJ Styles alla WWE Royal Rumble
Il debutto di AJ Styles alla WWE Royal Rumble

Hogan vs Warrior (Royal Rumble 1990)

I due protagonisti principali di quell’epoca, l’allora campione WWE (Hogan) e quello Intercontinentale (Ultimate Warrior) si trovarono faccia a faccia durante il Royal Rumble Match. Il pubblico cominciò a chiedere un incontro fra loro e fu accontentato qualche mese più tardi, nell’iconico Main Event di WrestleMania 6 in cui Warrior si prese il titolo dell’Hulkster.

Undertaker vs Shawn Michaels (Royal Rumble 2007)

Quando l’azione diventa poesia all’interno di un ring. Per alcuni i 7 minuti più belli della storia della disciplina, sicuramente il finale più bello di sempre alla Royal Rumble. Rimasti l’uno contro l’altro, Taker e HBK diedero vita a uno spettacolo unico, con mosse, contromosse e momenti da ricordare. Alla fine a trionfare fu The Deadman, ma fu solo l’inizio dell’indimenticabile saga End of an Era, che coinvolse anche Triple H per 4 anni di fila a WrestleMania.

WWE Londra, le interviste esclusive alle Superstar

Il ritorno di Edge (Royal Rumble 2020)

“What if”, cosa succederebbe se… tornassi sul ring. Questa frase se l’è ripetuta per 9 anni l’11 volte WWE Champion, che pensava di non poter più competere dopo un grave infortunio. E invece, alla Royal Rumble 2020, quando toccò al numero 21, ecco l’inconfondibile musica d’ingresso della Rated-R Superstar. A vincere la Rumble fu Drew McIntyre, ma l’ovazione del pubblico per Edge fu una delle più emozionanti di sempre.

John Cena, dal nulla! (Royal Rumble 2008)

Un infortunio, nell’ottobre del 2007, che avrebbe tenuto fuori Cena per almeno 6 mesi e invece fu il recupero più clamoroso e sorprendente di sempre. Per il leader della Cenation un ingresso con il numero 30, con vittoria finale, di fronte all’incredulo pubblico di New York. “Tutto può accadere”, dice uno slogan della Royal Rumble. E infatti, in questo caso, accadde l’imponderabile.

Per vedere questi momenti e tanti altri, seguendo le gesta dei campioni del passato e del presente, basta iscriversi al WWE Network e rivivere i grandi momenti della storia della Royal Rumble attraverso smartphone, TV, tablet o pc. https://watch.wwe.com/

Allegri Juventus Conferenza stampa

Juventus, Allegri: “Scudetto? Parlarne ora non avrebbe alcun senso”

spezia thiago motta 2

Spezia, Thiago Motta: “Abbiamo fatto la storia con 3 vittorie di seguito”