Borussia Monchengladbach Inter pagelle

Lukaku: “Dispiace non giocare contro Eriksen. Al 10′ ci fermeremo”

Non ci sarà il derby personale a Euro 2020 con Christian Eriksen, ma nella mente di Romelu Lukaku c’è e continua a esserci il compagno di squadra con cui ha vinto lo scudetto con la maglia dell’Inter. Sabato il bomber belga ha vissuto con apprensione le vicende del danese, gli ha dedicato il primo gol e ne ha parlato a fine partita:

Non è stato facile giocare per me.

Oggi, alla vigilia della sfida contro la Danimarca per la seconda giornata del gruppo B, Lukaku rivela:

Volevo andare a salutare Christian, ma non è stato possibile. Al 10′ vogliamo smettere di giocare per rendere omaggio a Eriksen, gli faremo un applauso e poi riprenderemo.

Embed from Getty Images

Lukaku: “Dispiace non giocare contro Eriksen. Al 10′ ci fermeremo”

Il compagno di squadra nella mente e nel cuore, il pass per gli ottavi da raggiungere in campo proprio a discapito dei danesi.

Siamo pronti. Per la Danimarca non sarà stato facile allenarsi dopo tutto quello che è successo, ma sono ragazzi formidabili e domani sarà una vera sfida, ma noi ci siamo, stiamo tutti bene, anche Vertonghen e Kevin De Bruyne.

In conferenza stampa anche il ct Roberto Martinez che conferma il recupero della stella del Manchester City, ma non si sbilancia sul suo impiego:

Sì, Kevin è pronto dal punto di vista medico. Ma non vogliamo correre rischi, ha bisogno di giocare per riprendere il ritmo, così come Vertonghen, decideremo nelle prossime ore. Dobbiamo dimenticare la vittoria con la Russia, con i danesi sarà più dura, affrontiamo un avversario che sa rendersi pericoloso e forte nei duelli, li conosciamo bene per averli affrontato in Nations League e sappiamo quanto siano forti. Eriksen? Gli renderemo omaggio e gli auguriamo un pronto recupero, Lukaku voleva andarlo a trovare, ma in questo momento la priorità va alla famiglia di Christian.

Lazio, Simone Inzaghi

Simone Inzaghi saluta la Lazio: “Sono stati 22 anni indimenticabili”

Euro 2020, un’Italia da impazzire: 3-0 anche alla Svizzera