Ceferin Uefa Superlega
Ceferin Uefa Superlega

Uefa, Ceferin: “Non ripeteremo la formula dell’Europeo itinerante”

Il format itinerante di Euro 2020 è stato ingiusto per i tifosi e una grande sfida per le squadre, a causa della grande differenza nelle distanze che hanno dovuto percorrere durante il torneo, disputato in città di 11 paesi. Questo il pensiero del presidente della Uefa Aleksander Ceferin, spiegato a Bbc Sport:

Non lo appoggerei più, il format è stato troppo impegnativo. In un certo senso, non è corretto che alcune squadre abbiano dovuto percorrere più di 10.000 km, mentre altre solo 1.000 km.

Embed from Getty Images

Uefa, Ceferin: “Non ripeteremo la formula dell’Europeo itinerante”

Ceferin ha poi aggiunto:

Non è giusto per i tifosi, che dovevano essere a Roma un giorno e a Baku i successivi, dopo quattro ore e mezza di volo. Abbiamo dovuto viaggiare molto, in paesi con giurisdizioni diverse, valute diverse, paesi dell’Unione Europea e non della Ue, quindi non è stato facile. Era un format che è stato deciso prima che entrassi in carica e lo rispetto. È un’idea interessante ma è difficile da implementare e non credo che lo faremo di nuovo.

Come spiegato da Ceferin, infatti, le partite si sono svolte a Londra, Glasgow, Amsterdam, Copenaghen, San Pietroburgo, Siviglia, Monaco di Baviera, Baku, Roma, Bucarest e Budapest. La Svizzera è la squadra che ha percorso più chilometri, 15.485 km, mentre la Scozia ha totalizzato la minor distanza con 1.108 km.

Ribery, addio amaro: “La Fiorentina mi ha mancato di rispetto”

Euro 2020, Eriksson: “Ottimo lavoro di Southgate, vincerà Inghilterra”