Logo e pallone Bundesliga

Bundesliga, alla ripresa partite con 239 persone

Secondo quanto riportato dalla Bild, ci cono già delle prime indicazioni di massima riguardo le modalità di ripresa della Bundesliga. Il campionato tedesco è sospeso dall’11 marzo a causa della pandemia di Coronavirus. Tra le misure previste ci sarebbe anche quella di far disputare le partite a porte chiuse e la Lega avrebbe fissato in 239 il numero massimo di persone ammesse allo stadio.

Appena 126 dentro e intorno al campo, inclusi giocatori, allenatori, medici, emittenti televisive e raccattapalle, che sarebbero ridotti a quattro. Più 113 persone autorizzate a sedere in tribuna, compreso un servizio di sicurezza piuttosto ridotto e alcuni giornalisti. Così, con questi numeri così esigui, sarebbe possibile un controllo adeguato per una partita a rischio zero contagi.

La Bundesliga pronta a tornare in campo

Bundesliga, 239 persone per le prime partite

Intanto i campioni in carica del Bayern Monaco, che sono costretti a seguire un decalogo di regole da rispettare, si sono rimessi in marcia. Insieme a loro anche altre squadre, come Colonia, Union Berlino o Fortuna Dusseldorf, hanno deciso di allenarsi (così come Borussia Dortmund e Schalke 04 che lo fanno da giorni).

Diverso il discorso per il Werder Brema, il cui Parlamento non ha concesso il permesso per tornare in campo.

Per chi invece ha avuto l’ok, l’allenamento segue delle procedure standard. Sedute in gruppi di massimo 5 calciatori, distanza di 1.5 metri, palla tra i piedi ma nessun contrasto, niente abbracci, né strette di mano, stanze di spogliatoi per massimo due giocatori per volta. La Germania, alle prese con emergenza coronavirus e lockdown, è il Paese europeo con la più bassa percentuale di decessi e forse quello meno travolto dallo tsunami Covid-19. Ecco perché anche il calcio è già passato alla fase 2.

Zaniolo

Lippi: “L’Italia è forte, Zaniolo come Totti”

Premier League, parla l’escort del festino di Walker