Hamilton: “Che silenzio, Formula 1 è dei bianchi”

Arriva la dura critica alla Formula 1 da parte di Lewis Hamilton:

Vi vedo rimanere in silenzio. Siete alcune delle più grandi star eppure restate in silenzio davanti all’ingiustizia. Nemmeno un segno da parte del mio mondo che, ovviamente, è uno sport dominato dai bianchi. Ma sappiate che so chi siete e vi vedo.

Lewis Hamilton usa parole pesanti per criticare una Formula Uno indifferente verso quanto sta accadendo negli Usa dopo l’omicidio di George Floyd.

Embed from Getty Images

Il sei volte campione del mondo della Mercedes ricorda di essere “l’unico di colore li’ e sono solo”, e pur prendendo le distanze dalle violenze consumate durante le manifestazioni, sostiene:

Coloro i quali stanno protestando in modo pacifico. Ma non può esserci pace se i nostri cosiddetti leader non fanno dei cambiamenti, non solo in America ma anche nel Regno Unito, in Spagna, in Italia, dovunque. Il modo in cui vengono trattate le minoranze deve cambiare: non siamo nati con i cuori pieni di razzismo e odio, ci sono stati trasmessi da quelli a cui guardiamo con ammirazione.

Formula 1, la dura critica di Hamilton

Intanto, a parte le parole di Hamilton che non sono certo passate inosservate, il governo britannico ha intenzione di concedere speciali esenzioni dall’obbligo di quarantena per consentire lo svolgimento a Silverstone di due gare di Formula Uno. L’allentamento delle regole, che da lunedì 8 giugno obbligheranno chiunque entri nel Regno Unito ad osservare un periodo di due settimane di auto-isolamento, esteso a tutti gli sport di élite, calcio compreso.

Embed from Getty Images

Così da permettere ai club inglesi, ancora impegnati nelle competizioni europee, di partecipare in agosto alla Champions League e all’Europa League. Per quanto riguarda la Formula 1, il 5 luglio in Austria prenderà il via il mondiale 2020, che un mese dopo dovrebbe fare tappa nel Regno Unito, con due gare sul circuito di Silverstone.

Manca ancora l’autorizzazione finale da parte delle autorità locali, attesa nel giro di qualche settimana, ma le indiscrezioni trapelate dal governo confermano l’intenzione di allentare le regole della quarantena per il personale sportivo di alto livello. “Accogliamo con piacere gli sforzi del governo britannico per consentire allo sport d’élite di tornare a competere, sostenendo il ritorno delle gare”, ha fatto sapere alla Bbc un portavoce del circus automobilistico.

Premier League in tv con l’audio di FIFA 20

Lazio attenta, Psg su Milinkovic e Marusic