Real Madrid, Ancelotti: “Modric mi ricorda Maldini, ecco perché”

Carlo Ancelotti, allenatore del Real Madrid, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della partita contro il Siviglia:

Stiamo bene. Abbiamo avuto abbastanza tempo per recuperare e prepararci per la partita con il Siviglia, che sarà molto difficile. Siamo preparati sia fisicamente che mentalmente. La fine della stagione si avvicina e ogni partita è molto importante.

Sulla forma spettacolare di Modric, Ancelotti ha dichiarato:

Luka finirà la sua carriera al Real Madrid. Non so quando, ma l’idea è quella. Non ha problemi a rinnovare e nemmeno il club, tutto è abbastanza chiaro. Si prende molta cura di se stesso e non ha subito gravi infortuni nella sua carriera. Segnalo che una leggenda come Maldini, ad esempio, ha vinto la sua ultima Champions a 40 anni. Se devi paragonarlo a qualcuno, sarebbe lui.

Embed from Getty Images

Real Madrid, Ancelotti: “Modric mi ricorda Maldini, ecco perché”

Su quanto si giocherà il Real in chiave campionato contro il Siviglia, Ancelotti ha detto:

Dobbiamo vincere, fare punti, perché la Liga se no non si vince. Sappiamo molto bene cosa c’è in gioco per il Siviglia, che è ancora vivo nella lotta per il titolo e vuole finire tra i primi quattro. Siamo preparati.

Infine se ha la sensazione che qualunque cosa fa non sia mai abbastanza.

No. Come ho detto, abbiamo un obiettivo molto importante e su quello siamo concentrati. Non mi interessa se dicono che abbiamo giocato bene o male… Vogliamo vincere titoli. Poi tutti possono avere la propria opinione, ad esempio possono dire che siamo i più prolifici perché abbiamo Benzema ed è vero, ma la realtà è che quello che vuole il Real Madrid è vincere le partite e vincere titoli. Il resto non importa.

Torino, Juric: “Sarei felicissimo se Belotti rimanesse con noi”

Calciomercato Juventus, vicino Rudiger dal Chelsea a parametro zero