Real Madrid, Ancelotti: “Voglio una squadra con una propria identità”

Così Carlo Ancelotti, tecnico del Real Madrid, alla vigilia del match contro il Rayo Vallecano:

I cambi vengono fatti per tenere motivati i giocatori, per dare riposo a un altro. Non credo che la squadra sia molto stanca in questo periodo. È vero che nell’ultima partita ho fatto solo due modifiche perché non volevo cambiare la dinamica del gioco che secondo me era ben controllata. Non ho cambiato molto perché Modric, Casemiro e Kroos hanno fatto bene. Dopo la sosta abbiamo vinto quattro partite su cinque e quello che hanno fatto mi ha soddisfatto.

Real Madrid, Ancelotti: “Voglio una squadra con una propria identità”

L’allenatore del Real Madrid ha proseguito:

Embed from Getty Images

Mi aspetto un Real Madrid che deve fare una partita completa perché giochiamo contro una squadra che sta giocando molto bene, mostrando le proprie qualità. È una squadra che mi piace come gioca, molto diretta, che difende bene, quindi serve un Madrid che abbia un’identità, che sappia adattarsi bene alle situazioni di gioco.

Spagna, il ct Luis Enrique promuove Brahim Diaz: “Ha tutto”

fiesole rondinella

Aggressione dopo partita tra juniores a Fiesole, 6 denunciati