Real Madrid, ecco Ancelotti: “Questa è casa mia, sono più esperto”

Sono queste le prime parole di Carlo Ancelotti nel corso della conferenza stampa di presentazione da nuovo allenatore del Real Madrid:

Questa è casa mia, sono molto felice. Metterò tutte le mie energie per cercare di rifare quello che abbiamo già fatto tutti insieme in passato. Ho ottimi ricordi dei due anni che ho vissuto qui, dai trofei ai rapporti che ho avuto con tutti. Credo che potremo rifare qualcosa di buono in questa nuova esperienza e nuova sfida. So che cosa significa allenare il Real Madrid, lo faccio con grande voglia, piacere e gioia.

Il nuovo tecnico del Real Madrid ha continuato:

Affronto questa sfida con tutta l’energia possibile. Allenare il Real Madrid è una bella responsabilità, che resta. Lavoro nel club più prestigioso al mondo ed è normale avere grandi responsabilità, più che da altre parti. Ma questo lo accetto, come avvenuto in passato.

Embed from Getty Images

Real Madrid, ecco Ancelotti: “Questa è casa mia, sono più esperto”

Ancelotti ha anche parlato del futuro di Sergio Ramos:

E’ un giocatore molto importante per il Real Madrid, lo è stato in passato ed è fondamentale per tutto quello che è successo qui. Parleremo con il giocatore che dovrà discutere il suo rinnovo, ma non conosco i dettagli. Fino a ieri ero a Liverpool. Quando li conoscerò potremo parlare più chiaramente di questo.

Infine Ancelotti ha aggiunto:

Non sono lo stesso Ancelotti di sei anni fa. Sono diverso, ho sei anni in più di esperienza. Che può essere positiva o negativa. Mi sono trovato molto bene all’Everton, club familiare a cui sono legato. Ma anche le esperienze negative sono comunque esperienze, dove puoi crescere. Cristiano Ronaldo? Ha un contratto con la Juve. Se è a fine carriera? Basta guardare quanti gol ha fatto questa stagione.

Stampa inglese contro Guardiola

Calciomercato, asse Manchester City-Tottenham: maxi scambio in vista

Italia, il ct Roberto Mancini

Euro 2020, Mancini: “Belotti o Immobile? Ci sarà spazio per tutti”