Sergio Ramos: il giocatore più ammonito e espulso in Liga e Champions League

Sergio Ramos: il giocatore più ammonito e espulso in Liga e Champions League

Sergio Ramos è così, uno che dà tutto, nel bene e nel male, uno che non tira mai indietro il piede, non tiene a freno la lingua, una roccia in difesa e un pericolo per le difese, bandiera del Real Madrid e “bersaglio preferito” degli arbitri.

Il centrale dei Blancos è un pungolo continuo per gli statistici che con lui non si annoiano mai e si trovano a dover continuamente aggiornare i suoi record, nella buona e nella cattiva sorte.

Della prima fanno parte i primati dei gol realizzati: nessun difensore ha segnato più reti di lui in Liga nel 21esimo secolo, ben 61, ma il record di cui Sergio Ramos va più fiero è quello che condivide con Leo Messi: 15 stagioni consecutive con almeno un gol all’attivo in campionato – il primo risale al 26 settembre 2004 quando ancora giocava nel Siviglia – e per uno che di mestiere fa il difensore non è male.

Real Madrid: Sergio Ramos e il record di cartellini rossi e gialli

Peccato che circa sei mesi prima Sergio avesse iniziato a costruire un altro solido record, di cui può andare molto meno orgoglioso. Il 2 maggio 2004, infatti, alla sua quinta presenza in campionato, aveva fatto conoscenza con i cartellini gialli: il primo glielo mostrò l’arbitro Cardona Mendez in Siviglia-Athletic Bilbao e da lì è stato un crescendo rossiniano, tanto che oggi il centrale del Real Madrid detiene diversi record di “cattiveria”.

Con 235 ammonizioni totali è il giocatore più sanzionato di tutta la Liga, ma anche con i cartellini rossi non scherza. Sì, perché Ramos è arrivato a 20 espulsioni in Liga, che rappresentano il record assoluto del campionato spagnolo. Sono 26 i cartellini rossi con la maglia del Real Madrid, più del doppio di qualsiasi altro giocatore nella storia del club: Hierro si era fermato a 12 e Guti a 10, due “santi” in confronto.

Nel suo “palmares”, poi, ci sono anche le 5 espulsioni nel Clasico – record anche qui, manco a dirlo – e le 39 ammonizioni in Champions League, dove ha ampiamente staccato quel bonaccione di Paul Scholes che non era riuscito ad andare oltre le 36. Le espulsioni, in questa competizione, sono 4: record condiviso con Zlatan Ibrahimovic e Edgar Davids.

Ma quando vuole, anche quel “cattivone” di Sergio Ramos è capace di trattenersi, come fece nella stagione 2014-15, l’unica trascorsa senza un cartellino rosso. O come quando indossa la maglia della Nazionale spagnola: oltre 160 match con 17 gol all’attivo e nemmeno un’espulsione. Possibile? Certo, ma da buon mister Hyde, ecco che i suoi 24 cartellini con la Roja sono un altro record assoluto.

Coppa Italia, la Juventus va in finale: 0-0 con il Milan

Gravina: “Ora lavoro per gli stadi riaperti a luglio”