Supercoppa di Spagna in Arabia Saudita: caos nella Federazione

Alcune intercettazioni con protagonista il presidente Luis Rubiales rischiano di mettere in imbarazzo la Federcalcio spagnola: a pubblicarle “El Confidencial”, secondo cui la Rfef avrebbe concordato con Kosmos, la società presieduta dal difensore del Barcellona Gerard Piqué, una commissione milionaria per portare la Supercoppa spagnola a quattro squadre in Arabia Saudita.

Nel contratto firmato con Sela, la società pubblica saudita, la Federazione avrebbe garantito la raccolta di 40 milioni di euro per ogni edizione, più dei 25 che sarebbero stati inizialmente pattuiti, mentre Kosmos avrebbe preso quattro milioni per ciascuno dei sei anni firmati, 24 in totale.

In un’intercettazione che risalirebbe al 2019 tra Rubiales e Piqué, il centrale azulgrana spiega che a Real e Barcellona andrebbero 8 milioni a testa, poi due e uno alle altre due squadre. “Sono 19, e tu tieni per la Federazione sei ‘chili’, amico. Gli diciamo che sennò, il Madrid non andrà”.

Embed from Getty Images

Supercoppa di Spagna in Arabia Saudita: caos nella Federazione

La risposta arriva dopo che Rubiales ha detto Piqué che il Real non avrebbe valutato la possibilità di giocare fuori dalla Spagna per meno di quella cifra, otto milioni di euro appunto. Immediata é giunta la reazione della Federcalcio iberica, secondo cui “le informazioni non aggiungono nulla di nuovo a quanto pubblicato nel 2019.

Tutti i numeri dell’operazione sono stati presentati, spiegati e supportati dall’Assemblea”. Dalla Federazione si parla di “continui attacchi”. Già la scorsa settimana la Rfef ha denunciato attacchi informatici e furti di materiale vario. “Fa parte della campagna di molestie e diffamazione a cui siamo già abituati”.

Stipendi MIlan prossima stagione

Milan, ufficiale l’apertura della trattativa per la cessione del club

Milan, Pioli: “Derby di Coppa Italia non inciderà sullo Scudetto”