PSG nella bufera: Leonardo si scontra con Navas, l’addio è nell’aria

Mercoledì 11 marzo, nella sfida valida per il ritorno degli ottavi di Champions League contro il Borussia Dortmund e chiamato a ribaltare il 2-1 incassato nell’andata in Germania, il PSG scoprirà se è grande abbastanza da poter competere per un posto nel gotha calcistico europeo o se questo obiettivo, perseguito dalla proprietà fin dal suo insediamento avvenuto nel 2011, dovrà essere rimandato per l’ennesima volta.

Sarà nel Parco dei Principi, privo per squalifica di due pedine importanti come Meunier e Verratti, che il PSG sosterrà quello che è un vero e proprio esame di maturità: passare il turno non è impossibile, visto il risultato dell’andata, ma servirà una grande prova di squadra che in questo momento non appare poi così unita, soprattutto a causa dell’alterco andato in scena tra il direttore sportivo Leonardo e alcuni giocatori, rivelato quest’oggi da L’Equipe.

È il noto quotidiano transalpino a raccontare i dettagli dello scontro andato in scena nello spogliatoio del club campione di Francia, avvenuto nei giorni successivi alla sconfitta di Dortmund: Leonardo avrebbe redarguito pesantemente i giocatori, che dopo l’ennesima delusione europea avevano pensato bene di distrarsi in un locale del XVI° arrondissement di Parigi per celebrare i compleanni di Cavani e Di Maria, nati il 14 febbraio, e Icardi che festeggiava gli anni il 19.

PSG, Leonardo contro lo spogliatoio: a giugno probabile addio

Un comportamento che Leonardo, in virtù di una sconfitta che potrebbe aver compromesso il cammino in Champions League, non ha ritenuto consono: chiamato da Nasser Al-Khelaifi anche per affrontare questo tipo di situazioni e spingere il club verso il definitivo salto di qualità a livello continentale, il brasiliano ha affrontato a muso duro i giocatori richiamandoli a un comportamento più professionale e a maggiore rispetto per le ambizioni della società.

Durante la ramanzina sarebbe scaturito un alterco con il portiere Keylor Navas, uno scontro che secondo alcuni testimoni sarebbe arrivato quasi al contatto fisico creando una situazione che certo non aiuterà in vista di un ritorno con il Borussia Dortmund dove il PSG è chiamato a mostrare il suo vero valore. C’è di più: l’ennesimo caso di insubordinazione, dopo quelli che hanno avuto come protagonista in estate Neymar – il brasiliano, per giunta, si sarebbe fatto anche espellere di proposito domenica 23 per prendere parte al Carnevale di Rio – sembrerebbero spingere per un addio che si consumerà a fine stagione.

Tornato al PSG la scorsa estate dopo l’addio del 2013 e la conclusione della sua breve avventura al Milan come direttore sportivo, Leonardo potrebbe tornare nuovamente in Italia: come riporta calciomercato.com, infatti, il suo profilo – insieme a quelli di Fabio Capello e Zibì Boniek – sarebbe tra quelli indicati da Dan Friedkin come possibile futuro uomo mercato della Roma in sostituzione di Gianluca Petrachi.

UFC: si lavora a Gaethje vs McGregor, ma arrivano le prime smentite

Quello che non sai su Moise Kean