Icardi, problemi anche al PSG: nervi tesi con Mbappé e Neymar

Mauro Icardi sembra esserci cascato di nuovo: la sua stagione con la maglia del Paris Saint-Germain è per ora convincente, specialmente dal punto di vista dello score con 20 reti messe a segno in 31 presenze fra campionato, Champions League, coppa di Lega e Coppa di Francia.

Eppure l’ex attaccante e capitano dell’Inter sembra essere nuovamente in cattive acque per quanto riguarda il rapporto con i suoi compagni, circa un anno dopo l’ormai celebre strappo con il resto della rosa quando vestiva la maglia nerazzurra che gli costò la fascia.

Stando a quanto scritto dall’Equipe, Icardi sarebbe ai ferri corti con gran parte degli altri giocatori del PSG comprese le due stelle agli ordini di Tuchel. Quel Neymar e quel Mbappé che sembrano aver di fatto “deciso” di dargli sempre meno spazio in campo.

Embed from Getty Images

Icardi, rottura con lo spogliatoio del PSG: è ai ferri corti con Neymar e Mbappé

Maurito avrebbe pessimi rapporti con tutto lo spogliatoio ma a pesare è la freddezza con i due fenomeni offensivi, legati invece da un’ottima amicizia. Pesante anche l’aria fra il centravanti e il tecnico Tuchel che nelle ultime due partite del campionato di Ligue 1 lo ha inserito solo nel finale di partita dopo i 90 minuti in panchina della sfida col Borussia Dortmund.

La festa a cui Icardi avrebbe partecipato a due giorni dalla sconfitta in casa dei gialloneri ha inasprito gli animi e ora il riscatto da parte dei campioni di Francia a fine stagione (fissato per 70 milioni di euro) diventa sempre più in dubbio.

Una notizia che potrebbe cambiare le sorti di mercato di ben 3 squadre: il PSG dovrebbe cercare una nuova punta, anche perché Cavani in estate dovrebbe accasarsi all’Atletico Madrid, l’Inter si ritroverebbe nuovamente con un giocatore non voluto in rosa da vendere e la Juventus potrebbe approfittarne vista la passione mai sopita di Paratici per Icardi. Che a giugno pare poter rientrare in Italia.

Mbappé tra record e futuro: prove di rinnovo col Real Madrid in attesa

Bakayoko: “Al Milan non contavano su di me. Gattuso? Speciale”