Payet Marsiglia Nizza
Payet Marsiglia Nizza

Ligue 1, Procura indaga su Nizza-Marsiglia. L’Equipe: “Vergogna”

L’Equipe critica duramente quanto successo ieri sera a Nizza, durante la sfida di Ligue 1 tra i padroni di casa e il Marsiglia, un match da sempre molto sentito tra le tifoserie: “Vergogna, insopportabile”. Al minuto 76 Payet è stato colpito da una delle tante bottigliette lanciate in campo dalla curva del Nizza e ha reagito, tirando a sua volta indietro l’oggetto e provocando la reazione dei tifosi dell’Ultras Populaire Sud.

Almeno una cinquantina di persone sono entrate a quel punto sul terreno di gioco nonostante il tentativo degli steward di fermare la protesta. L’arbitro ha interrotto il match e rispedito le squadre negli spogliatoi. Dopo oltre un’ora è arrivato il via libera del prefetto per far riprendere la sfida, ma il Marsiglia ha deciso di non tornare in campo. Questo il commento del sindaco di Marsiglia Benoit Payan, mentre i dirigenti dei due club si scambiavano accuse reciproche:

Sono orgoglioso della mia squadra che non ha preso parte a questa pagliacciata.

Embed from Getty Images

Ligue 1, Procura indaga su Nizza-Marsiglia. L’Equipe: “Vergogna”

Nel caos generale una persona è rimasta ferita e lo stesso Jorge Sampaoli, tecnico del Marsiglia, è venuto alle mani con un addetto alla sicurezza, per poi sostenere in prima persona e con grande forza la scelta di non riprendere più la partita. Su indicazione delle autorità, l’arbitro è però tornato sul terreno di gioco, ha constatato l’assenza del Marsiglia e chiuso ufficialmente il match con il triplice fischio.

A questo punto saranno i giudici sportivi a decretare l’esito di un incontro mai terminato: il Marsiglia rischia la sconfitta a tavolino per la decisione di non tornare in campo, ma chiederà invece la vittoria per 3-0 per il comportamento dei tifosi di casa. In tutto questo, intanto, la procura di Nizza ha già annunciato di aver aperto un’inchiesta su quanto avvenuto. Di certo la Ligue 1 ne esce con una brutta immagine, con gli stadi da poco riaperti al pubblico dopo un anno di chiusura causa pandemia.

Niente Roma per Xhaka: lo svizzero ha rinnovato con l’Arsenal

DAZN Serie A

Serie A, Codacons attacca Dazn: “Adesso rimborsi per i disservizi”