Neymar lite con Alvaro
Neymar lite con Alvaro

Neymar ad Alvaro: “Sei un razzista, fai l’uomo se hai il coraggio”

Altro che terzo tempo. Tra Neymar e Alvaro Gonzalez l’incontro di Ligue 1 tra Psg e Marsiglia (0-1) rischia di avere una lunga coda extra-calcistica. Cinque espulsioni, veleni e l’accusa da parte del 28enne fuoriclasse brasiliano di razzismo rivolta allo spagnolo. Un’accusa più volte ripetuta durante il match alla terna arbitrale da parte di Neymar, che nel recupero si è visto sventolare un rosso per aver schiaffeggiato Gonzalez sulla nuca.

L’unica cosa che mi dispiace è di non aver dato una testata a questo str…


Questo ha scritto su Twitter a fine gara l’ex fuoriclasse del Barcellona, che poi ha aggiunto:

Per il Var è facile cogliere la mia aggressività, ora voglio che si cerchi l’immagine del razzista che mi ha chiamato “scimmia figlio di put…”.

Neymar ad Alvaro: “Mi pento solo di non avergli dato una testata”

Lo spagnolo del Marsiglia ha però, sempre sui social, rispedito al mittente ogni tipo di accusa:

Non c’è spazio per il razzismo. Una carriera pulita con tanti compagni di squadra e amici ogni giorno. A volte bisogna imparare a perdere.

Una difesa che Neymar non ha gradito:

Non sei un uomo che ammette il suo errore. Insultare e portare il razzismo nelle nostre vite non va bene. Non ti rispetto! Non hai carattere! Assumiti la responsabilità di quello che dici, amico… sii un uomo! Razzista!.

La parola, ora, dovrebbe passare alle immagini televisive, che potrebbero testimoniare a favore dell’uno o dell’altro.

Al Parco dei Principi di Parigi, la squadra di Tuchel, ancora con le polveri bagnate, si è arresa 0-1 al Marsiglia, complice il gol di Thauvin al 31′, che mette in porta tutto solo sul secondo palo con il mancino al volo. Al 62′ rete annullata per fuorigioco a Di Maria e, un minuto dopo, stessa decisione contro l’Olympique, a causa di un offside molto dubbio dell’attaccante argentino Benedetto. Nel finale rovente di partita, l’arbitro sventola cinque cartellini rossi: espulsi Kurzawa, Paredes (doppio giallo) e anche Neymar per il Psg, Amavi e lo stesso Benedetto (somma di ammonizioni) per gli ospiti. Esordio da titolare sporcato da un giallo per l’ex romanista Florenzi, sostituito all’84’.

Highlights Gp Toscana

Formula 1, nel Gp Toscana succede di tutto. Ma vince sempre Hamilton

Suarez, guerra con il Barcellona

Barcellona, Luis Suarez può passare un anno in tribuna