Formula 1, a Silverstone si impone la Red Bull di Max Verstappen
Formula 1, a Silverstone si impone la Red Bull di Max Verstappen

Formula 1, a Silverstone si impone la Red Bull di Max Verstappen

L’olandese Max Verstappen, al volante di una Red Bull, ha vinto il gran premio di F1 svoltosi oggi a Silverstone, in Inghilterra. Al secondo e terzo posto le due Mercedes, quelle del campione del mondo Lewis Hamilton, secondo, e del finlandese Valtteri Bottas, terzo. Quarto il monegasco Charles Leclerc su Ferrari. Dodicesima l’altra ‘rossa’, quella di Seb Vettel. La denominazione ufficiale del secondo gran premio consecutivo sullo storico tracciato britannico, quello di oggi, era “Gp del 70/o anniversario” perché qui, nel 1950, cominciò la storia della Formula 1 moderna.

Parlando ‘a caldo’ subito dopo aver vinto a Silverstone, Max Verstappen esprime tutta la sua gioia per questo successo inaspettato:

Non mi aspettavo di vincere, assolutamente, ma oggi non ho avuto problemi e sono riuscito a spingere come volevo. È un risultato incredibile. Abbiamo avuto una grandissima giornata, tutto è filato nel modo giusto e abbiamo indovinato anche la strategia. Io non voglio gestire nulla, so che i miei avversari sono veloci ma voglio attaccare e mettere pressione. Finora non ne avevo avuto l’opportunità, oggi ho avuto la possibilità di farlo.

Formula 1, a Silverstone si impone la Red Bull di Max Verstappen

Dopo il successo a Silverstone, Verstappen ora mette nel mirino Barcellona:

Non lo so, forse dovremmo usare le gomme soft.

Embed from Getty Images

Così invece Lewis Hamilton analizza la sua gara nel gp del 70/o Anniversario di oggi a Silverstone:

Non è stato il risultato che volevo, ma si è trattato di una sfida enorme: se guardiamo le gomme, loro oggi avevano qualcosa in più rispetto a noi. Quindi sono felice di essere riuscito a gestire bene la gara, ho spinto tanto per riprendere Valtteri (Bottas n.d.r.) e alla fine non è andata male. Ora il team lavorerà sodo, ma le mie Pirelli hanno avuto dei problemi, erano come dei palloni, mai avuta una pressione così alta e potrebbero averci condizionato negativamente. Non so se sia accaduto ad altri team. Alla fine ho guidato praticamente senza gomme, la metà non c’era.

Deluso l’altro pilota della Mercedes Valtteri Bottas:

Sì, lo sono, perché direi proprio che non è il massimo partire in pole e alla fine arrivare terzo.

RETRIBUTION a WWE SmackDown

WWE SmackDown, RETRIBUTION prende possesso dello show

Cristiano Ronaldo, c'è il Psg?

Cristiano Ronaldo, il Psg pressa. Juve tranquilla: “Resta con noi”