Incredibile Marc Marquez, tornerà in pista già a Jerez

Marc Marquez domenica sarà in gara nel secondo MotoGp stagionale, in programma sulla pista spagnola di Jerez de la Frontera. A soli due giorni dall’operazione all’omero destro, con un tweet della Honda sono state confermate le voci circolate già ieri pomeriggio: il campione del mondo intende gareggiare. “Dopo l’operazione svolta con successo martedì, Marc Marquez tornerà a Jerez” si legge in un tweet ufficiale della Honda pubblicato stamattina. Appena ieri il pilota era stato dimesso dalla clinica di Barcellona. Oggi stesso ci saranno le visite mediche ufficiali, prima del via libero definitivo.

Il campione del mondo della MotoGp domenica scorsa aveva subito una brutta caduta durante il gran premio di Spagna a Jerez, prima prova del mondiale 2020. Caduta che ha provocato la rottura in più punti dell’omero destro, ma nessuna lesione muscolare. Martedì il pilota è stato operato dall’equipe del dottor Mir in una clinica di Barcellona e ieri è stato dimesso in ottime condizioni. Tanto che già ieri stesso erano circolate le prime voci sulla voglia del centauro spagnolo di tornare immediatamente in pista, senza aspettare – come nelle previsioni iniziali – la terza prova del mondiale a Brno, nella prima settimana di agosto.

Incredibile Marquez, torna già a Jerez

Stamattina il tweet della Honda con l’annuncio che dopo l’operazione di martedì, perfettamente riuscita, Marquez è pronto per correre già a Jerez dove si disputerà anche il secondo MotoGp stagionale. Il via libera definitivo però dovrà arrivare dai medici ufficiali della corsa.

L’obiettivo del sei volte iridato della classe regina è riuscire a guadagnare qualche punto visto che quest’anno il calendario prevede al momento solo 13 gare e nella prima è rimasto a mani vuote. Sarebbe un’impresa simile a quella compiuta da Jorge Lorenzo nell’agosto 2013 quando il maiorchino prese parte alle qualifiche di Assen a 35 ore dall’intervento alla clavicola fratturata il giorno prima. In quell’occasione Lorenzo ottenne il 12esimo tempo e il giorno dopo, fra le lacrime, chiuse la gara al quinto posto.

Embed from Getty Images

Real Madrid, Zidane in panchina anche la prossima stagione

Riecco l’Nba! A Orlando si riparte con le prime amichevoli