MotoGP Catalogna
MotoGP Catalogna

MotoGP, Gran Premio della Catalogna a Fabio Quartararo

Se lo aggiudica Fabio Quartararo il Gran Premio della Catalogna, ottava tappa del Mondiale 2020 di MotoGP. Al Montmelò il francese della Yamaha Petronas ritrova il successo e si riprende la leadership provvisoria del campionato.

Ho sofferto molto l’ultimo mese, non essere tornato sul gradino più alto del podio non è stato semplice. Ora sono felice e voglio ringraziare il mio team. Ho praticamente distrutto la gomma e le Suzuki erano davvero veloci a fine gara. Ma ieri è stato importante trovarsi davanti in qualifica e anche se non ho cominciato bene la gara sono riuscito a fare dei sorpassi puliti. Quando riusciamo a superare in rettilineo riusciamo ad avere tutte le carte per giocarci la vittoria.

Alle spalle di Quartararo si sono piazzati gli spagnoli Joan Mir e Alex Rins a bordo delle loro Suzuki. Franco Morbidelli non è riuscito a dare seguito alla sua pole position e ha chiuso in quarta posizione subito dopo di loro.

MotoGP, Gran Premio della Catalogna a Fabio Quartararo

Ritiro pesante nel Gran Premio della Catalogna per Valentino Rossi, che a 9 giri dal termine è stato costretto a lasciare la gara per via di una caduta (da solo) alla curva 2. Fuori alla stessa curva anche Andrea Dovizioso, che a inizio gara è rimasto coinvolto in un incidente con Johann Zarco.

Uscire alla prima curva – ha detto Dovizioso – e non per colpa mia mi pesa di più. Ero riuscito a fare una buona partenza e una bella staccata recuperando parecchie posizioni, poi è normale che possano succedere questi incidenti quando si è in tanti. Non ho visto bene la dinamica ma sono cose che succedono. Questo è un anno davvero anomalo per tantissime motivazioni. Tutto è davvero strano e non riesco a essere veloce con le nuove gomme.

Questo l’ordine di arrivo del Gran Premio della Catalogna della classe MotoGP, disputato su 24 giri sul circuito di Barcellona, pari a 111,048 km:

1. Fabio Quartararo (Fra) Yamaha in 40’33″176 alla media di 164,3 Km/h

2. Joan Mir (Esp) Suzuki +0″928

3. Alex Rins (Esp) Suzuki +1″898

4. Franco Morbidelli (Ita) Yamaha +2″846

5. Jack Miller (Aus) Ducati +3″391

6. Francesco Bagnaia (Ita) Ducati +3″518

7. Takaaki Nakagami (Jpn) Honda +3″671

8. Danilo Petrucci (Ita) Ducati +6″117

9. Maverick Vinales (Esp) Yamaha +13″607

10. Cal Crutchlow (Gbr) Honda +14″483

Giro più veloce: (9°) Fabio Quartararo in 1’40″142 a 166,3 Km/h

MotoGP, Valentino Rossi diventa nuovo compagno di Morbidelli

MotoGP, festa Yamaha in Spagna: Valentino e Morbidelli in prima fila

Formula 1 Russia

Formula 1, Bottas batte Hamilton in Russia. Ancora male la Ferrari