MotoGP, Quartararo in pole: giallo Bagnaia, Rossi male

Fabio Quartararo si prende la pole del Gran Premio di Portogallo, terzo appuntamento del Motomondiale classe MotoGP. In realtà il francese della Yamaha aveva chiuso le qualifiche ufficiali sul circuito di Portimao con il tempo di 1:38.862, alle spalle di Francesco Bagnaia: il tempo del piemontese della Ducati, però, è stato cancellato perché realizzato in regime di bandiera gialla.

È una pole, ma non mi sento come al solito. Bagnaia era incredibilmente veloce. Sono più contento del mio lavoro sul passo nelle FP3 e nelle FP4 che per questa pole. Comunque parto davanti e mi fa veramente piacere. Purtroppo nell’ultimo giro lanciato la moto si è innervosita fuori dall’ultima curva, ho perso qualcosa. Però a livello di passo andiamo forte. Dedico questa pole al team.

In prima fila anche Alex Rins (Suzuki), a 89 millesimi e il leader della classifica Johann Zarco (Ducati Pramac), a 129 millesimi. In seconda fila Jack Miller (Ducati), Franco Morbidelli (Yamaha) e Marc Marquez (Honda), tornato dopo nove mesi di assenza.

Embed from Getty Images

MotoGP, Quartararo in pole: giallo Bagnaia, Rossi male

Completano la top ten Aleix Espargaro (Aprilia), Luca Marini (Ducati), il campione del mondo della MotoGP Joan Mir (Suzuki) e Miguel Oliveira (Ktm). Bagnaia è stato retrocesso in undicesima posizione, dodicesimo Maverick Vinales (Yamaha).

Male Valentino Rossi dopo la giornata di qualifiche del MotoGP del Portogallo. Il pilota Petronas Yamaha, eliminato in Q1, scatterà dalla 17/a casella in griglia:

Abbiamo lavorato molto e siamo migliorati rispetto a ieri, soprattutto in frenata perché abbiamo sofferto in quei momenti nelle libere di ieri. Nel pomeriggio sono riuscito a guidare meglio e il mio passo era costante, ma mi manca ancora un po’ di velocità. Ci sono ancora miglioramenti da fare e sappiamo che domani sarà difficile fare progressi nel gruppo. La partenza sarà difficile perché siamo un po’ troppo lontani dai primi e abbiamo bisogno di un ritmo migliore per poter lottare con loro.

Real Madrid, Zidane in conferenza

Real Madrid, Zidane: “Non sono un disastro, né il miglior tecnico”

F1, Hamilton in pole position a Imola. Leclerc in seconda fila