Valentino Rossi è lo sportivo italiano più seguito

MotoGP, Valentino Rossi: “Il decimo titolo non è un’ossessione”

Valentino Rossi, in un’intervista al ‘Corriere della Sera’, si è proiettato al prossimo Mondiale, che lo vedrà in pista con una nuova squadra, la Petronas Yamaha.

Sarà un altro campionato anomalo. Lo scorso anno, in gara con attorno tribune vuote mi domandavo: che senso ha? Cosa ci faccio qui? Spero vada un po’ meglio, niente più corse replicate sulla stessa pista, insomma mi aspetto almeno un Mondiale più vero.

Embed from Getty Images

MotoGP, Valentino Rossi: “Il decimo titolo non è un’ossessione”

Come sempre Valentino Rossi andrà ancora a caccia del decimo titolo:

Corro perché penso di riuscire a vincerlo. Ma non è un’ossessione. Sarei contento di fare bene, fare podi, essere protagonista, in lotta. Gareggiare a 42 anni? Non cambia granché. Spingo al massimo – ha continuato Valentino Rossi – evitando di fare sciocchezze. Sempre stato così, cercavo di preservarmi anche a 20 anni. Non sono mai stato un pilota spericolato. È che vorrei confrontarmi sul tema ‘correre a 40 anni’ ma è impossibile: nessuno è rimasto in sella così tanto.

Lewis Hamilton Mercedes

Formula 1, Mercedes: ufficiale il rinnovo di Lewis Hamilton

Pato

Calciomercato, Pato pronto a una nuova avventura in Argentina