9 luglio 2006, il messaggio di Grosso 15 anni dopo il Mondiale

Sono trascorsi quindici anni dopo, ma le emozioni restano. Il 9 luglio 2006 l’Italia salì sul gradino più alto vincendo il quarto Mondiale della sua storia, grazie al calcio di rigore decisivo di Fabio Grosso. Gli azzurri superarono la Francia ai penalty per 5-3, dopo i tempi supplementari conclusi su  punteggio di 1-1.

Il Museo del Calcio di Coverciano ha una sezione dedicata alla vittoria del Mondiale in Germania con cimeli di quella notte magica: dalla divisa di capitan Cannavaro, alla divisa di Fabio Grosso, la maglia di Gianluigi Buffon fino alla polo di Marcello Lippi.

Embed from Getty Images

9 luglio 2006, il messaggio di Grosso 15 anni dopo il Mondiale

Fabio Grosso, oggi allenatore del Frosinone e autore del calcio di rigore decisivo nella storica finale di Berlino, ha fatto arrivare un messaggio al Museo del Calcio:

Emozioni uniche. Ricordi indelebili. Ricordo ogni momento di quella splendida avventura e questa maglia è qualcosa di speciale, magico e che ti resta dentro per la vita. Orgoglioso e onorato di far parte della storia della NOSTRA nazionale. Fabio Grosso.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabio Grosso (@fabio.grosso.official)

Tokyo 2020, Kyrgios: “Mi ritiro, senza pubblico non ha alcun senso”

Euro 2020, Mourinho avverte gli inglesi: “Aspettate a festeggiare”

Euro 2020, Mourinho avverte gli inglesi: “Aspettate a festeggiare”