Juventus, presentazione Morata
Juventus, presentazione Morata

Juventus, Morata non ci sta: “Accetto le critiche, ma non l’odio”

Così Alvaro Morata, attaccante della Juventus, nel corso di una intervista a El Pais dal ritiro con la Spagna:

Nessuno è perfetto, non siamo macchine, so cosa mi viene richiesto. Le critiche e i fischi non mi fanno arrabbiare, anche se mi dà fastidio. Ma l’odio no.

La punta bianconera ha poi aggiunto:

Dentro il campo possono insultarmi o sputare, ma fuori quando vado a passeggio io, o mia moglie, con i miei figli, no, è diverso.

Embed from Getty Images

Juventus, Morata non ci sta: “Accetto le critiche, ma non l’odio”

Morata ha quindi parlato del difficile inizio di stagione con la Juventus e con la Nazionale:

Sono stato fuori quasi un mese e nella fretta di rientrare non stavo bene fisicamente. Ho dovuto lavorare molto per la squadra e non ero lucido per fare gol. Le ultime partite le ho giocate a sinistra, quasi coprendo la fascia, ma l’importante è giocare e fare quello che chiede l’allenatore. Ovviamente mi piacerebbe giocare meglio e segnare più gol. Prima dell’infortunio stavo bene.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Álvaro Morata (@alvaromorata)

Euro2020, Jorginho: “Pallone d’Oro? Non ci penso, conta il gruppo”

Jorginho: “Al Pallone d’Oro ci penso. Mondiale? non siamo favoriti”

Rinnovo Insigne, l’agente: “Napoli ha offerto ingaggio dimezzato”