Nations League, Italia batte il Belgio 2-1 e chiude al terzo posto

L’Italia batte il Belgio 2-1 (0-0) nella finale per il terzo posto della Nations League. I gol tutti nel secondo tempo, al 1′ di Barella, al 20′ di Berardi su rigore, al 41′ di De Ketelaere. Rialzano la testa gli azzurri dopo la prima sconfitta negli ultimi tre anni e chiudono nel migliore dei modi il torneo. Senza Bonucci, la fascia da capitano va a Donnarumma che, dopo i fischi di San Siro, raccoglie gli applausi dei presenti all’Allianz Stadium di Torino.

Embed from Getty Images

Maglia da titolare al centro dell’attacco per Raspadori, che prova a farsi vedere al 20′ sul suggerimento di Chiesa. Ma la chance più importante del primo quarto di match è in favore del Belgio, che colpisce una traversa con Saelemaekers al 25′.

Gli azzurri pressano alto e lottano su ogni pallone e al tramonto del primo tempo vanno a un soffio dal vantaggio: Berardi disegna un lancio perfetto per Chiesa, che scatta in posizione regolare ma viene fermato da un miracoloso intervento di Courtois col piede. Ma a punire il portiere ospite ci pensa Barella in avvio di ripresa: sugli sviluppi di un corner, il centrocampista italiano si coordina dal limite e infila all’angolino, battendo ancora una volta Courtois dopo i quarti degli Europei.

Nations League, Italia batte il Belgio 2-1 e chiude al terzo posto

Il Belgio sembra accusa il colpo, cosi’ ct Martinez muove la panchina calando l’asso De Bruyne e il giovane De Ketelaere. Una scarica di adrenalina che produce un’altra traversa, questa volta con Batshuayi, terminale offensivo in un attacco privo di Lukaku.

Ma nell’altra area di rigore è Chiesa a trovare il guizzo giusto puntando Castagne: Jovanovic indica il dischetto, Courtois intuisce su Berardi ma non trattiene e l’Italia raddoppia al 65′. Il Belgio non ci sta, colpisce il terzo legno di giornata (palo di Carrasco) ma all’86’ punge in contropiede su calcio d’angolo a sfavore e accorcia le distanze con De Ketelaere. Ma non basta: è l’Italia a chiudere al terzo posto.

Brasile fallo killer di caetano

Brasile, seconda divisione: intervento folle di Caetano del Regatas

Napoli, Kalidou Koulibaly

Napoli, Koulibaly: “Mondiali ogni due anni un bene per le africane”