La Nazionale “rinasce” e torna la maglia verde per Italia-Grecia

L’Italia in verde! Sembra una follia per la storia della Nazionale azzurra, ma sarà di nuovo così in occasione della sfida Italia-Grecia del prossimo 12 ottobre. I ragazzi guidati da Roberto Mancini indosseranno una maglia eccezionalmente verde, che richiama riferimenti storici alle selezioni Under e al Rinascimento.

Chiamata proprio “Rinascimento”, e presentata dallo sponsor tecnico Puma, la maglia è di colore verde come solo un’altra volta in passato per l’Italia: era il dicembre 1954 e allo Stadio Olimpico di Roma l’Italia vestì con questo colore nella vittoria per 2-0 contro l’Argentina (reti di Amleto Frignani e Carlo Galli). Rimase un caso unico, mai più riproposto, fino a oggi.

La maglia verde ha anche riferimenti storici più legati al lavoro della Nazionale a Coverciano. Negli anni ’50, infatti, e fino al 1960, il verde diventò il colore delle maglie della selezione Juniores dell’Italia, lasciando l’azzurro a esclusività della Nazionale maggiore. Non a caso il verde è associato alla “speranza”, che si intona perfettamente con il nuovo corso della Nazionale guidata da Roberto Mancini.

La Nazionale “rinasce” e torna la maglia verde per Italia-Grecia

La nuova maglia “Rinascimento” che indosserà l’Italia il prossimo 12 ottobre racchiude in sé passato, presente e futuro della Nazionale. Nel pattern grafico della trama della maglia, le geometrie di un tipico tessuto di epoca rinascimentale sono la celebrazione del periodo storico forse più importante per il nostro Paese (e sicuramente quello grazie al quale l’Italia ebbe l’influenza più grande sul mondo moderno).

La maglia, nella tonalità del verde scuro, presenta i loghi della Nazionale e di Puma in oro, mentre il colletto (a V accennata) e i bordi delle maniche sono in blu scuro. Due bandierine tricolori stilizzate completano il dettaglio sulle maniche, mentre il logo Puma viene riproposto anche all’altezza delle spalle.

Non è la prima volta che l’Italia gioca con un colore diverso dall’azzurro. La prima partita di sempre della storia della Nazionale, nel 1910, fu disputata in bianco (dall’anno dopo subentrò l’azzurro). Poi il nero nel periodo del regime fascista (in particolare nel quarto di finale dei Mondiali ’38 contro la Francia). Il verde, oltre all’episodio del 1954, è stato poi spesso legato alla maglia del portiere.

Azzurri Legends, Germania-Italia 3-3: segnano Toni, Totti e Tommasi

Calciomercato Manchester United: due “italiani” tra gli obiettivi