Gabriel Jesus esultanza telefono

Jesus e l’esultanza ‘telefonica’: “Dedico la doppietta alla mia ex”

Tre gol nelle prime quattro partite giocate in Inghilterra. Ha già stregato tutti Gabriel Jesus. Guardiola in primis, che lo sta preferendo al ‘Kun’ Agūero. Scatenando voci di mercato che vorrebbero l’argentino lontano dal Manchester City, direzione PSG. Ma torniamo indietro di qualche giorno: domenica all’Etihad la doppietta dell’attaccante ha permesso ai citizens di avere la meglio sullo Swansea. Dopo il primo dei due gol, Gabriel Jesus ha portato la mano destra all’orecchio, simulando una telefonata. Il riferimento ha un risvolto sentimentale, quando ancora giocava in Brasile, come svelato dal diretto interessato:

L’esultanza è un messaggio alla mia ex ragazza, che non mi rispondeva più quando ero al Palmeiras, ma che mi ha riscritto appena sono passato al City.

Si voleva togliere qualche sassolino dallo scarpino il buon Gabriel Jesus. Sempre con il sorriso sulle labbra, nessuna polemica. Il ragazzo classe ’97 – acquistato dal Manchester City la scorsa estate – è rimasto al Palmeiras fino a dicembre. Ha aspettato pazientemente il suo momento, dal debutto in Premier al primo gol con la nuova maglia. Dopo aver vinto le Olimpiadi da protagonista al fianco di Neymar nel 2016, il nuovo anno è iniziato nel migliore dei modi per l’attaccante di San Paolo. Le delusioni d’amore non sono mai state così lontane.

Immagine di Bud Spencer

Super Bowl: i 10 film sul football più importanti della storia

Ronaldo e Zidane insieme nell'ultima celebrazione dei Palloni d'Oro del Real Madrid

Ronaldo e Zidane, ecco perché due fenomeni sono diventati amici